Sindaco di Roma

Dove si fanno quattro chiacchiere rilassate con gli amici.

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda carlomatt » venerdì 16 dicembre 2016, 11:21

Proprio ieri avevo letto un articolo che faceva notare come gli uomini di Alemanno stessero riavendo tutti i posti di comando persi durante l'amministrazione Marino o con blitz dei carabinieri. Parliamo di dirigenti Atac ed AMA assunti a chiamata diretta, che costano un'esagerazione alla città e non portano nulla come efficienza.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14912
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » lunedì 19 dicembre 2016, 10:58

Come detto altre volte, se non ci fosse di mezzo il bene di Roma le incredibili vicende della Raggi e la sua giunta sarebbero anche e soprattutto molto divertenti. La stagista ha veramente la faccia come il grosso culo che si ritrova a definire il suo ex-braccio destro, quello senza il quale le riunioni neanche cominciavano, quello che stava con Romeo e Frongia nella whatsapp della sindaco, come "uno dei 23.000 dipendenti comunali". Ancora una volta essa dimostra di avere due facce, finta-candida quando deve fare la grillina per prendere per il culo Grillo e Casaleggio, cinica e spietata quando deve salvaguardare la poltrona a cui sta attaccata con la colla a presa rapida. In ogni caso, la crisi si resolve con una tempesta nel bicchiere, un mini-mini-rimpasto con Frongia dimissionario da vice-sindaco ma non da assessore e Romeo dimissionario da segretario ma non certo da dipendente comunale (per dire che potrá continuare a fare il consigliori per la sindaco), Forlani non avrebbe potuto fare di meglio. Sarei curioso, davvero curioso, di sapere cosa pensano veramente I grillini che l'hanno votata al primo turno, mentre non mi interessa neanche sapere cosa pensano quei coglioni di non-grillini che l'hanno votata pensando chissá cosa. Sapete tutti cosa penso del M5S e di Grillo e Casaleggio, ma un minimo di rispetto per certe posizioni intrasigenti lo avevo, quella dievrsitá sbandierata sembrava naïf ma aveva una sua dignitá, dunque cosa rimane adesso, dopo la dimostrazione lampante che per la ricerca ed il mantenimento del potere tutti questi discorsi vengono mandati a puttane? A ció aggiungo che, mettendomi nei panni dell'Avvocato del Diavolo (cosa che di solito mi riesce benino) e ragionando da grillino DOC che vorrebbe andare al governo del paese ma senza abiurare ai principi fondant del movimento, io credo che Grillo e Casaleggio stiano facendo un grosso errore (i rumours dicono che il piú realista sia il giovane Davide, il che é anche credibile per ovvi motivi) di valutazione sul caso Roma e se fossi tal grillino vorrei che sfanculassero la Raggi intestandosi la scelta, promettendo di selezionare meglio il prossimo candidato e sfidando le altre forze politiche a votare al piú presto per dimostrare di non avere paura. Ma forse la realtá é semplicemente che I due guru sono convinti (e io credo non a torto) che se non sfruttano l'onda montante di questo particolare momento storico, passa il treno per sempre e Giggino Di Maio e il Dibba ritornano ad essere le nullitá che erano prima di essere candidati in pectore allo scranno di Palazzo Chigi. Tornando a bomba, sará divertente vedere cosa succederá quando arriverá l'avviso di garanzia alla Raggi (perché é solo questione di tempo, con le porcate che ha fatto fra inesperienza e spregiudicatezza).
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda carlomatt » lunedì 19 dicembre 2016, 11:41

Articolo di Saviano (che personalmente non mi è molto simpatico che in questo caso ha detto una cosa molto importante)

Saviano: Virginia Raggi e il dovere del passo indietro

Se il M5S non vuole disperdere il capitale umano e politico accumulato in questi anni, deve darsi nuove regole precise, praticare la democrazia al proprio interno se vuole chiedere e pretendere la stessa democrazia all'esterno
di ROBERTO SAVIANO

SI E' DIVERSI non quando si dichiara di essere diversi, ma quando si agisce diversamente. Scegliendo Marra, Virginia Raggi non ha agito diversamente dai suoi predecessori. L’arresto del fedelissimo della sindaca, l’uomo che ha difeso innumerevoli volte da luglio a oggi resistendo anche alle sollecitazioni di Beppe Grillo, che avrebbe voluto la sua rimozione, dimostra una volta di più che il re è nudo. L’arcadia idealizzata dal Movimento non esiste, non è mai esistita. I pochi mesi di amministrazione Raggi a Roma sono bastati a farci comprendere quanto il M5S sia fragile. Una denuncia che si sta sollevando anche al suo interno, come dimostra il clima che sta infuocando il confronto tra le diverse correnti romane e parlamentari.

Il Movimento, purtroppo per i suoi elettori e per i tantissimi italiani che gli hanno dato fiducia nella prova referendaria, in mancanza di regole organizzative e di selezione precise e riconoscibili, in altre parole di regole democratiche, sta evidenziando un altro dei suoi limiti, forse il più inquietante: è un movimento scalabile. Può essere preso d'assalto da chiunque e, siccome chi critica ha in sorte l'epurazione, non riesce a maturare una crescita interna che lo renda più solido e meno contraddittorio nelle scelte e nei comportamenti.

Questo è quanto accaduto a Roma, dove la destra vicina agli ambienti di Forza Italia e dell'ex sindaco Gianni Alemanno lo ha di fatto occupato. Beppe Grillo lo sa bene, ne è perfettamente consapevole, ma finora non ha potuto riconoscerlo pubblicamente - forse nemmeno con i suoi più stretti collaboratori - perché significherebbe alzare bandiera bianca, ammettere che la sua creatura non ha sufficienti anticorpi per scongiurare che gruppi organizzati possano infiltrarsi nelle sue strutture fluide e prendere il potere, utilizzando la buona fede degli elettori. Il punto di partenza di questo ragionamento, anche se mi aspetto che i militanti mi diano del servo del Pd, è proprio questo: la buona fede di chi ha scelto e votato i Cinquestelle. E questa è la ragione per la quale, se il M5S non vuole disperdere il capitale umano e politico accumulato in questi anni, deve darsi nuove regole precise. Deve accettare di praticare la democrazia al proprio interno se vuole chiedere e pretendere la stessa democrazia all'esterno, alle istituzioni e alle altre forze politiche del Paese.

Una conseguenza mi pare inevitabile. Virginia Raggi deve dimettersi (o autosospendersi fino a un chiarimento giudiziario) perché ha legato il proprio destino a quello di Raffaele Marra. Perché lo ha difeso strenuamente quando in molti, anche tra quelli del suo Movimento, le hanno fatto notare l'imbarazzante continuità di Marra con le esperienze amministrative precedenti. Raggi ha un obbligo etico che le deriva dalla fascia tricolore che le è stata consegnata dopo la vittoria alle elezioni. Deve dimostrare di comprendere fino all'ultima piega che cosa significhi essere la Sindaca della più importante città del Paese e il suo riflesso nel mondo. Deve farsi carico delle sue responsabilità politiche e civili. Deve dar conto delle sue scelte ai cittadini, non soltanto quelli che hanno votato per lei. Deve dar conto a quei cittadini che oggi scoprono chi è Marra: una pedina inamovibile della sua squadra e della sua amministrazione. Perché Marra non è - come si è voluto far credere - una figura marginale. Marra è l'amministrazione Raggi. Marra è Virginia Raggi. Da lui sono passate tutte le decisioni più importanti della sindaca. Una sindaca che, nella migliore delle ipotesi, non ha saputo leggere e interpretare la complessità del reale. Lei e i 5stelle alla prova dei fatti sino ad oggi hanno fallito. Ecco perché è il caso che Raggi passi la mano. Mettere la testa sotto la sabbia, questo Grillo dovrebbe saperlo, porterebbe a un disastro peggiore. Quando chiesi (e ne sono ancora convinto) le dimissioni per conflitto di interessi della ministra Maria Elena Boschi fui accusato di essere grillino. Venni letteralmente massacrato dal Pd e dall'intero suo popolo riunito alla Leopolda in quei giorni. Eppure quelle mancate dimissioni hanno segnato l'inizio della ingloriosa fine del renzismo. Chi oggi lo nega lo fa per convenienza.
......
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14912
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » lunedì 19 dicembre 2016, 11:56

Condivido quello che dice e certo anche a me non sta simpatico (secondo me Saviano non sta simpatico neanche a se stesso), ma le sue analisi sono spesso lucide e questa lo é, in pratica dice le stesse cose dette da me, solo piú circostanziate. Personalmente aggiungo che l'esperimento-Roma, chiaramente gia fallito, dovrebbe far capire a tutti cosa significherebbe consegnare il governo del paese ai grillini: a tutte le magagne dei vecchi politici si aggiungerebbe anche una notevole dose di incompetenza e, come dice Saviano, di "scalabilitá" da parte di polticanti smagati (allora tanto vale votare loro, almeno sai con chi hai a che fare).
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » mercoledì 21 dicembre 2016, 9:45

Incredibile! Quando pensi che non possa succedere altro per farli scendere piú in basso, puntualmente succede! Per la prima volta nella storia, I revisori dei conti (OREF) bocciano la manovra finanziaria del Comune di Roma NELLA SUA TOTALITÁ (rilievi anche grossi furono fatti sia a Marino che Alemanno, per capirci), ,con l'aggiunta grave (ma anche esilarante) di commenti sulla "ingenuitá e candore"" che traspaiono dalle scelte e addirittura dall'uso inappropriato dei termini tecnici! D'altro canto, se dopo aver sfanculato Minenna perché inviso a Marra e nominato un vecchietto non nominabile hai ripiegato su un giovane commercialista bravino ma totalmente a digiuno di finanza amministrativa (il paino Mazzillo, che la sindaco voleva anche premiare con il ruolo di vice-sindaco)), che vuoi aspettarti? Adesso saranno cazzi per noi romani, perché tutto rimane bloccato e si va Avanti in dodicesimi (riferimento la precedente finanziaria), dovrebbero essere soprattutto cazzi per la pseudo-giunta grillina, che se non riesce a scriverne una decente entro fine febbraio rischia il commissariamento d'ufficio (sempre che non arrivi prima in alter forme). Vogliamo Der Kommissar! Incapaci incapaci incapaci!
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda carlomatt » giovedì 22 dicembre 2016, 12:51

carlomatt ha scritto:
ygghur ha scritto:
p.s. Probabilmente non riescono neanche ad organizzare la serata di Capodanno...


Eh, questo lo dici tu! Guarda chi ha ingaggiato per soli diecimila euro:
Immagine


Brutte notizie: il concertone di Capodanno salta!


Salta il concertone di Capodanno a Roma, il Comune cerca di ricorrere a un "piano b"

Alcuni sponsor si sono tirati indietro, dopo il caos in Campidoglio. Così è saltata la trattativa per l'unica proposta per l'evento al Circo Massimo arrivata con il bando. Restano le inziative del primo gennaio

Niente concertone per la notte di San Silvestro. Tutte le ultime vicende che hanno coinvolto il Campidoglio e fatto vacillare la tenuta della giunta a 5 Stelle guidata da Virginia Raggi sembrano aver spaventato quanti intendevano investire sulla festa di fine anno. Alcuni degli sponsor che avrebbero dovuto coprire le spese del concertone di Capodanno, che si sarebbe dovuto tenere tra il Circo Massimo e l'area archeologica, hanno infatti deciso di fare un passo indietro.
Per questo, anche l'unica proposta arrivata a seguito del bando di gara varato dal Dipartimento capitolino alla Cultura è rimasta lettera morta e non potrà essere realizzata. Nonostante sia stata tentata una trattativa con i proponenti, ieri l'accordo è saltato.
L'assessorato alla Cultura, in realtà, aveva annunciato nei giorni scorsi una serie di iniziative per l'1 gennaio, da organizzare tra i ponti sul Tevere: il programma parte con il primo evento alle tre della notte di Capodanno, per poi proseguire nelle ore della giornata che aprirà il 2017. Su questo progetto, quindi, si dovrebbero concentrare le risorse. In ogni caso, le istituzioni culturali capitoline sono al lavoro su un "piano b" da mettere in campo con costi limitati, per coprire in qualche modo anche il tradizionale brindisi di San Silvestro, a cui i romani e i turisti tengono particolarmente.
L'obiettivo, comunque, è evitare l'affidamento di questa progetto "last minute" a trattativa diretta, come fece il commissario Francesco Paolo Tronca attirandosi forti critiche anche dal M5S.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14912
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » giovedì 22 dicembre 2016, 13:08

Poracci! Stanno facendo una collezione di brutte figure che altri avrebbero impiegato 6 anni invece che 6 mesi! Fra l'altro, e premetto che non sto scherzando, fossi la Raggi mi comincerei a preoccupare anche della salute, in 6 mesi gli sono spuntati I capelli bianchi, é dimagrita, si é alquanto imbruttita, gli sono venute le rughe e ultimamente gira spesso con degli occhiali da sole abbastanza fuori posto per, immagino, non far vedere le occhiaie ed avere un minimo di barriera. Se uno non é in grado di sopportare lo stress di certi incarichi, sarebbe meglio non candidarsi, le consiglierei di dimettersi il prima possibile e tornare a dedicarsi alle sue cose, al lavoro, alla famiglia, a se stessa. Io non odio Virginia Raggi in quanto persona, la odio visceralmente in quanto sindaco totalmente inadeguato.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda carlomatt » giovedì 22 dicembre 2016, 15:54

Aspetta che non è finita, per oggi:

Roma, esposto in procura contro Raggi dal sindacato cronisti romani

Denuncia per "la chiusura della sala stampa, le fasulle conferenze stampa senza possibilità di domande da parte dei giornalisti e le circolari bavaglio di censura preventiva diffuse all'interno dell'amministrazione comunale"

Il sindacato cronisti romani con una nota fa sapere di aver inviato al procuratore della Repubblica, Giuseppe Pignatone, un esposto contro la sindaca di roma, virginia raggi, "per reiterate violazioni delle leggi sulla trasparenza amministrativa e del diritto dei giornalisti all'accesso, alla conoscenza, alla vigilanza e al controllo delle attività del campidoglio. In particolare, si denuncia la chiusura della sala stampa, il perdurare di un ingiustificabile silenzio sui principali avvenimenti da sottoporre, tramite i mass-media, alla verifica e al giudizio dell'opinione pubblica, le fasulle conferenze stampa senza possibilità di domande da parte dei giornalisti, le circolari bavaglio di censura preventiva diffuse all'interno dell'amministrazione comunale.

Nella sostanza, non sono state rispettate e assicurate le garanzie per il cronista all'accesso agli atti della pubblica amministrazione comunale in ragione della dovuta tutela dell'esercizio del diritto di cronaca in sintonia con l'art 21 della costituzione, e in base alla legge 241 del 1990 e successive modifiche legislative del 1992, 2005, 2009; nonchè in ordine alla disciplina dell'amministrazione trasparente prevista dal decreto legislativo 33/2013 e assicurata nel sito web del comune come: 'atta a promuovere il principio di legalità al fine di prevenire eventuali fenomeni di corruzione e garantire la piena rendicontazione dell'azione amministrativa e dell'utilizzo delle risorse pubblichè e a favorire "l'accessibilità all'informazione concernente l'organizzazione e le attività della pubblica amministrazione". Nella circostanza, si denuncia anche la totale violazione del protocollo d'intesa sull'informazione capitolina sottoscritto il 2/10/2008 e mai revocato fra l'ufficio stampa del Comune, il sindacato cronisti romani e l'associazione stampa
romana riguardante: l'accesso agli uffici capitolini con la sola esibizione del tesserino professionale; l'agibilità quotidiana della sala stampa; la concessione su richiesta di interviste da parte del sindaco e degli assessori; la libera presenza dei cronisti nelle commissioni consiliari; l'accesso telematico ai documenti e agli atti amministrativi; l'aggiornamento del sito web dei recapiti e indirizzi email di tutti gli amministratori capitolini".
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14912
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » giovedì 22 dicembre 2016, 17:19

E ancora si chiedono perché la stampa non li tratta benissimo! MI pare di aver letto che Grillo avrebbe fatto una specie di assurda denuncia contro Renzi "reo" di aver "ordinate" alla stampa di "regime" di criticare la Raggi a tutto spiano per impedire che il suo "brillante" successo spianasse la strada al governo della nazione per il M5S! Una si pone la solita domanda: ce so o ce fanno?
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda carlomatt » sabato 24 dicembre 2016, 10:56

Io avevo postato la foto del maestro Canello ma questi hanno fatto sul serio:

Roma, Capodanno Bergamo "anticipiamo festa alle 22.30"

L'idea del vicesindaco è di fare una lunga maratona a partire dal Circo Massimo fino a spostare l'evento in nottata sul Tevere

Anticipare la festa di fine anno alle 22.30. A questo sta lavorando il Campidoglio come ha spiegato il vicesindaco Luca Bergamo a margine dell'inaugurazione del presepe a piazza Navona. "Il Capodanno di Roma partirà alle 22,30 coinvolgendo il Circo Massimo. Ci saranno quindi 24 ore di festa consecutiva, dalle ci sposteremo sul Tevere. Tutto il resto mi sembra polemica" ha poi aggiunto il vice della Raggi riferendosi al concertone di Capodanno sfumato all'ultimo momento dopo che il vincitore dell'avviso pubblico si è tirato indietro.

"Sul Tevere ospiteremo 500 artisti per 18 ore di programmazione - ha aggiunto Bergamo - che partono dalle tre dalle mattino e arrivano fino alle 22 del giorno dopo coinvolgendo quattro ponti per un chilometro di strada che diventerà una grande piazza recuperando il Tevere".

Mentre parlando della spesa che l'evento avrà Bergamo ha rimarcarto che sarà fatto tutto dal Comune e non da sponsor "con le istituzioni culturali
del Comune, nel complesso la spesa che sosterremo sarà inferiore a quella dei grandi concerti per fare invece una festa che dura 24 ore".

"Il dispositivo di sicurezza intorno al Circo Massimo è molto collaudato - dice il vicesindaco Bergamo - . Quindi non penso che ci siano particolari innovazioni su quel fronte. Viceversa, nelle sedi opportune facciamo tutte le valutazioni per assicurare tutta la sicurezza necessaria per il nuovo evento".


Il 31 tutti a spostare le lancette in avanti!!!
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14912
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » martedì 10 gennaio 2017, 10:56

Inutile ormai parlare della giunta Raggi, é solo questione di tempo perché qualcuno o qualcosa stacchi la colla con la quale essa é pervicacemente attaccata alla poltrona, se fossero piú intelligenti e meno furbi lo farebbero direttamente Grillo e Casaleggio prima che escano I contenuti della famosa chat "Quattro amici al bar" dove essa, il trombatore Frongia, il compagno di gite sul tetto Romeo e l'oscuro dipendente comunale Marra si scambiavano informazioni ed altro. Ma Grillo e Casaleggio stanno dimostrando in maniera plastica che il potere o la voglia di potere corrompono tutti, basti vedere, ancor piú delle vicende romane, la figura barbina che hanno fatto in Europa. Sintetizzando: al parlamento europeo se non entri in un qualche gruppo perdi soldi e sei condannato al'irrilevanza; fino ad oggi il M5S aderiva al gruppo degli euroscettici ed anti-euro di estrema destra che comprende Farage, il fautore della Brexit, ebbene, con una giravolta degna di un politicante di altri tempi, all'improvviso il Gatto e la Volpe avevano deciso di aderire al gruppo dei Liberali, assolutamente pro-euro ed europeista al Massimo, con la volontá di contare di piú, ricevere piú soldi e, ipotizzo, accreditarsi in Europa come forza credibile nella certezza di riuscire prima o poi a prendere il governo del paese. La trattativa, fra l'altro mandata Avanti all'insaputa di quasi tutti gli euro-deputati, era stata con il belga capogruppo che contava poi di averli come alleati per una sua candidatura a quakcosa di piú alto, peccato (per loro) che il resto del gruppo abbia fatto scudo e lo abbia costretto a mandare un bel vaffa al re dei vaffa, che si é "consolato" lamentandosi del fatto che il famigerato "establishment" avrebbe avuto paura di loro ecc.ecc. A nulla é valsa l'ennesima buffonata di votazione online cher ovviamente aveva ratificato il volere dei capi (e che ci mette il furbo e scaltro Casaleggio a manipolare il server?) e cosí il vaffa é stato ancora piú forte. Grazie Europa per averli smutandati, da oggi sono ancora piú europeista del solito! Ad maiora ed alla prossima figura barbina!
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda agente19 » martedì 10 gennaio 2017, 22:13

Ecco la prossima figura, tornare in ginocchio da Farage per chiedere di rientrare nel gruppo degli euroscettici e non perdere i 700mila euro di finanziamenti europei. Hanno la faccia come il culo, loro e chi li vota ancora!
Agente19
Paolo Lorenzini
Avatar utente
agente19
Mago del forum
 
Messaggi: 4245
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2005, 7:36
Località: Castellina in Chianti

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda ygghur » mercoledì 11 gennaio 2017, 17:32

Sono veramente la feccia della feccia, hanno preso da ogni parte politica il peggio assoluto, tipo la xenophobia dalla destra e il massimalismo pauperista dalla peggior sinistra o il trasformismo piú cinico dalla vecchia DC. E si stupiscono se tutti gli altri li vedono come nemici, se ne fanno una specie di distintivo, come se fosse perché, come ha detto senza un filo di ironia uno di loro "abbiamo fatto tremare l'establishment" e non perché la pur malandata Europa ha ancora un qualche ricordo dei vari Hitler, Mussolini, Stalin, Franco che fa scattare la repulsa automatica per certi velleitari e squallidi epigoni. Diamo tempo al tempo e la storia li seppellirá fino a rigettarli nel buco nero da dove sono venuti e nei libri saranno ridotti a poche righe di nessun rilievo.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9200
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda agente19 » giovedì 12 gennaio 2017, 0:07

ygghur ha scritto:Sono veramente la feccia della feccia, hanno preso da ogni parte politica il peggio assoluto, tipo la xenophobia dalla destra e il massimalismo pauperista dalla peggior sinistra o il trasformismo piú cinico dalla vecchia DC. E si stupiscono se tutti gli altri li vedono come nemici, se ne fanno una specie di distintivo, come se fosse perché, come ha detto senza un filo di ironia uno di loro "abbiamo fatto tremare l'establishment" e non perché la pur malandata Europa ha ancora un qualche ricordo dei vari Hitler, Mussolini, Stalin, Franco che fa scattare la repulsa automatica per certi velleitari e squallidi epigoni. Diamo tempo al tempo e la storia li seppellirá fino a rigettarli nel buco nero da dove sono venuti e nei libri saranno ridotti a poche righe di nessun rilievo.


Mai stato d'accordo come su questo argomento con te!
Agente19
Paolo Lorenzini
Avatar utente
agente19
Mago del forum
 
Messaggi: 4245
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2005, 7:36
Località: Castellina in Chianti

Re: Sindaco di Roma

Messaggioda caligola » giovedì 12 gennaio 2017, 0:29

agente19 ha scritto:
ygghur ha scritto:Sono veramente la feccia della feccia, hanno preso da ogni parte politica il peggio assoluto, tipo la xenophobia dalla destra e il massimalismo pauperista dalla peggior sinistra o il trasformismo piú cinico dalla vecchia DC. E si stupiscono se tutti gli altri li vedono come nemici, se ne fanno una specie di distintivo, come se fosse perché, come ha detto senza un filo di ironia uno di loro "abbiamo fatto tremare l'establishment" e non perché la pur malandata Europa ha ancora un qualche ricordo dei vari Hitler, Mussolini, Stalin, Franco che fa scattare la repulsa automatica per certi velleitari e squallidi epigoni. Diamo tempo al tempo e la storia li seppellirá fino a rigettarli nel buco nero da dove sono venuti e nei libri saranno ridotti a poche righe di nessun rilievo.


Mai stato d'accordo come su questo argomento con te!


Immagine
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6574
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

PrecedenteProssimo

Torna a Il baretto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron