4-5-1 o 4-6-0 o 4-1-4-1?

Per gli appassionati di tattica: formule, cifre, schemi. Siamo tutti allenatori!

Moderatore: SpiderMax

4-5-1 o 4-6-0 o 4-1-4-1?

Messaggioda ygghur » lunedì 9 gennaio 2006, 11:19

Non é una provocazione, ma l'attuale modulo della Roma, lungi dall'essere quel 4-2-3-1 di cui molti si riempiono la bocca, é un modulo che sotto certi aspetti sarebbe piaciuto anche al Barone (che avrebbe peró, ovviamente, voluto piú "piedi buoni" in campo), centrocampo foltissimo, perché ai due deputati "mediani" (di cui va detto che uno solo giostra da mediano puro) bisogna aggiungere i 3 sedicenti "trequartisti" (sia detto senza alcuna cattiveria, ma il trequartista, nel bene e nel male, non assomiglia a nessuno dei 3) e spesso anche lo stesso Totti, che volutamente o no a volte si lascia "risucchiare" a centrocampo, magari per riprendere fiato o riordinare le idee. Quindi, per gli appassionati di numeretti: 4-5-1 di base, 4-6-0 quando Totti arretra e 4-1-4-1 quando De Rossi (ieri Dacourt) si piazza davanti alla difesa (permettendo, fra l'altro, qualche avanzatina ai centrali di difesa) e Taddei e Tommasi fanno (o cercano di fare...) le ali vere e proprie. Fatto sta che, trovato questo buon equilibrio, sará paradossalmente difficile ricambiare modulo per far posto ai ritorni, se non dell'infame brasileiro, di Nonda e/o Montella. Staremo a vedere, tanto Spalletti ormai, capita l'antifona, naviga a vista...
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9303
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: 4-5-1 o 4-6-0 o 4-1-4-1?

Messaggioda carlomatt » lunedì 16 gennaio 2006, 13:41

ygghur ha scritto:Non é una provocazione, ma l'attuale modulo della Roma, lungi dall'essere quel 4-2-3-1 di cui molti si riempiono la bocca, é un modulo che sotto certi aspetti sarebbe piaciuto anche al Barone (che avrebbe peró, ovviamente, voluto piú "piedi buoni" in campo), centrocampo foltissimo, perché ai due deputati "mediani" (di cui va detto che uno solo giostra da mediano puro) bisogna aggiungere i 3 sedicenti "trequartisti" (sia detto senza alcuna cattiveria, ma il trequartista, nel bene e nel male, non assomiglia a nessuno dei 3) e spesso anche lo stesso Totti, che volutamente o no a volte si lascia "risucchiare" a centrocampo, magari per riprendere fiato o riordinare le idee. Quindi, per gli appassionati di numeretti: 4-5-1 di base, 4-6-0 quando Totti arretra e 4-1-4-1 quando De Rossi (ieri Dacourt) si piazza davanti alla difesa (permettendo, fra l'altro, qualche avanzatina ai centrali di difesa) e Taddei e Tommasi fanno (o cercano di fare...) le ali vere e proprie. Fatto sta che, trovato questo buon equilibrio, sará paradossalmente difficile ricambiare modulo per far posto ai ritorni, se non dell'infame brasileiro, di Nonda e/o Montella. Staremo a vedere, tanto Spalletti ormai, capita l'antifona, naviga a vista...


Stavolta abbiamo la controprova: dopo Roma-Milan sembra più un 4-1-4-1 con De Rossi davanti alla difesa, Aquilani con Tommasi, Taddei e Perrotta a centrocampo e Totti a far salire la squadra. Poi non è che Totti si piazzi in area ad aspettare il pallone ma piuttosto ad entrare in area palla al piede oppure a tenere palla in attesa dell'inserimento di uno dei centrocampisti. Purtroppo nè Perrotta e nè Tommasi hanno la qualità adatta (leggasi piedi buoni) per andare in porta, ed infatti c'è voluto Amantino per far saltare il banco.
Credo che difficilmente Spalletti cambi questa soluzione tattica.
Due notazioni:
1) la Roma ha una condizione atletica strepitosa: parte lentamente ma tutti corrono e pressano fino sotto le docce
2) Aquilani sta crescendo a vista d'occhio e rischia di diventare il regista che cerchiamo da due anni
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: 4-5-1 o 4-6-0 o 4-1-4-1?

Messaggioda agente19 » lunedì 16 gennaio 2006, 22:34

carlomatt ha scritto:2) Aquilani sta crescendo a vista d'occhio e rischia di diventare il regista che cerchiamo da due anni


Tampo fa vidi una puntata di Sfide sui grandi numeri 10 del calcio (Maradona, Pele, Crujiff, Platini, Antognoni, Totti ecc. ecc.) e nonostante fosse oramai appurato che la figura del fantasista sta lentamente sparendo per colpa dell'eccessivo tatticismo, veniva chiesto a Gentile di individuare l'erede in Italia di questi campioni.
La risposta era Aquilani e visto il giocatore di ieri sera direi che ha iniziato ad imboccare la strada giusta!
Agente19
Paolo Lorenzini
Avatar utente
agente19
Mago del forum
 
Messaggi: 4270
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2005, 7:36
Località: Castellina in Chianti

Re: 4-5-1 o 4-6-0 o 4-1-4-1?

Messaggioda carlomatt » martedì 17 gennaio 2006, 12:19

agente19 ha scritto:
carlomatt ha scritto:2) Aquilani sta crescendo a vista d'occhio e rischia di diventare il regista che cerchiamo da due anni


Tampo fa vidi una puntata di Sfide sui grandi numeri 10 del calcio (Maradona, Pele, Crujiff, Platini, Antognoni, Totti ecc. ecc.) e nonostante fosse oramai appurato che la figura del fantasista sta lentamente sparendo per colpa dell'eccessivo tatticismo, veniva chiesto a Gentile di individuare l'erede in Italia di questi campioni.
La risposta era Aquilani e visto il giocatore di ieri sera direi che ha iniziato ad imboccare la strada giusta!


Ad oggi manca un pò di continuità e di fisico ma è uno che ha visione di gioco, dribbling, velocità e tiro.
Tra l'altro è soprannominato il "Principino" proprio perchè ricorda Giannini, ma Aquilani è più dinamico.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Messaggioda ygghur » martedì 17 gennaio 2006, 15:23

Beh, fa piacere sapere di avere ancora l'occhio lungo, almeno tatticamente parlando...su Aquilani sono parzialmente d'accordo ed il paragone con Giannini ha poco senso sia in senso positivo che in senso negativo. Che il ragazzo stia crescendo é una delle cose buone di questo altalenante, bizzarro inizio di stagione, che abbia piedi buoni (non buonissimi, peró) é pacifico, che debba migliorare l'impatto fisico ovvio. Dove sono un po' perplesso é sul discorso visione di gioco e vero o presunto ruolo da regista. Non mi sembra che abbia, per ora almeno, questa visione di gioco di cui parlate, mi sembra che dia il suo meglio come mediano avanzato, tanto per capirci sarebbe piuttosto adatto per giocare in un 4-3-3 zemaniano (a patto di diventare piú tosto...), mentre sul discorso regista sí regista no, non vorrei riciclare una vecchia tiritera, ma di "veri" registi ormai non ne esistono piú e credo non ne esisteranno piú, mentre come fantasista mi sembra abbia troppa poca "fantasia". Giannini aveva piú tecnica e molto meno dinamismo, piú senso del goal e molto minor capacitá di sacrificio tattico, io non l'ho mai amato a dire il vero, eterno né carne né pesce che avrebbe dovuto sempre giocare qualche metro piú avanti, ma si sa, davanti si prendono le botte ed i sedicenti principi poco gradiscono...meno male che quell'infame di Totti-che-non-ha-spalmare-l'ingaggio-ed-ha-cacciato-CiccioCassano al contrario non si vergogna di mettersi a fare addirittura il centravanti di manovra e prendersi anche piú botte di quelle che giá solitamente subiva nel suo ruolo naturale di trequartista. Auguro sinceramente ad Aquilani di NON riicalcare le noiose gesta del principe di Frattocchie.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9303
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda carlomatt » martedì 17 gennaio 2006, 16:32

ygghur ha scritto:Beh, fa piacere sapere di avere ancora l'occhio lungo, almeno tatticamente parlando...su Aquilani sono parzialmente d'accordo ed il paragone con Giannini ha poco senso sia in senso positivo che in senso negativo. Che il ragazzo stia crescendo é una delle cose buone di questo altalenante, bizzarro inizio di stagione, che abbia piedi buoni (non buonissimi, peró) é pacifico, che debba migliorare l'impatto fisico ovvio. Dove sono un po' perplesso é sul discorso visione di gioco e vero o presunto ruolo da regista. Non mi sembra che abbia, per ora almeno, questa visione di gioco di cui parlate, mi sembra che dia il suo meglio come mediano avanzato, tanto per capirci sarebbe piuttosto adatto per giocare in un 4-3-3 zemaniano (a patto di diventare piú tosto...), mentre sul discorso regista sí regista no, non vorrei riciclare una vecchia tiritera, ma di "veri" registi ormai non ne esistono piú e credo non ne esisteranno piú, mentre come fantasista mi sembra abbia troppa poca "fantasia". Giannini aveva piú tecnica e molto meno dinamismo, piú senso del goal e molto minor capacitá di sacrificio tattico, io non l'ho mai amato a dire il vero, eterno né carne né pesce che avrebbe dovuto sempre giocare qualche metro piú avanti, ma si sa, davanti si prendono le botte ed i sedicenti principi poco gradiscono...meno male che quell'infame di Totti-che-non-ha-spalmare-l'ingaggio-ed-ha-cacciato-CiccioCassano al contrario non si vergogna di mettersi a fare addirittura il centravanti di manovra e prendersi anche piú botte di quelle che giá solitamente subiva nel suo ruolo naturale di trequartista. Auguro sinceramente ad Aquilani di NON riicalcare le noiose gesta del principe di Frattocchie.


Aquilani, nell'under 21 di Gentile (non sto quindi parlando di uno scienziato del calcio) gioca dietro le punte e spesso e volentieri gli capita di segnare, molto più spesso che nella Roma. E' chiaro che deve crescere ma io per il futuro punterei su di lui.
In nazionale non ci arriverà finchè Pirlo non smetterà di giocare, ovviamente.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Messaggioda Gianni » martedì 24 gennaio 2006, 19:08

nutro alcuni dubbi sull'Aquilani come Giannini ma se gentile lo dice :evil:

detto cio' avevo già sollevato la questione atletica in un'altro post. Non ricordo dai tempi di zz un tale ritmo atletico...con la differenza che è fatto in modo intelligente ossia progressivamente per poi straripare...


carlomatt ha scritto:
ygghur ha scritto:Beh, fa piacere sapere di avere ancora l'occhio lungo, almeno tatticamente parlando...su Aquilani sono parzialmente d'accordo ed il paragone con Giannini ha poco senso sia in senso positivo che in senso negativo. Che il ragazzo stia crescendo é una delle cose buone di questo altalenante, bizzarro inizio di stagione, che abbia piedi buoni (non buonissimi, peró) é pacifico, che debba migliorare l'impatto fisico ovvio. Dove sono un po' perplesso é sul discorso visione di gioco e vero o presunto ruolo da regista. Non mi sembra che abbia, per ora almeno, questa visione di gioco di cui parlate, mi sembra che dia il suo meglio come mediano avanzato, tanto per capirci sarebbe piuttosto adatto per giocare in un 4-3-3 zemaniano (a patto di diventare piú tosto...), mentre sul discorso regista sí regista no, non vorrei riciclare una vecchia tiritera, ma di "veri" registi ormai non ne esistono piú e credo non ne esisteranno piú, mentre come fantasista mi sembra abbia troppa poca "fantasia". Giannini aveva piú tecnica e molto meno dinamismo, piú senso del goal e molto minor capacitá di sacrificio tattico, io non l'ho mai amato a dire il vero, eterno né carne né pesce che avrebbe dovuto sempre giocare qualche metro piú avanti, ma si sa, davanti si prendono le botte ed i sedicenti principi poco gradiscono...meno male che quell'infame di Totti-che-non-ha-spalmare-l'ingaggio-ed-ha-cacciato-CiccioCassano al contrario non si vergogna di mettersi a fare addirittura il centravanti di manovra e prendersi anche piú botte di quelle che giá solitamente subiva nel suo ruolo naturale di trequartista. Auguro sinceramente ad Aquilani di NON riicalcare le noiose gesta del principe di Frattocchie.


Aquilani, nell'under 21 di Gentile (non sto quindi parlando di uno scienziato del calcio) gioca dietro le punte e spesso e volentieri gli capita di segnare, molto più spesso che nella Roma. E' chiaro che deve crescere ma io per il futuro punterei su di lui.
In nazionale non ci arriverà finchè Pirlo non smetterà di giocare, ovviamente.
--
Gianni

"La rivoluzione non è un pranzo di gala (Mao). Invece voi vorreste il Barcellona in 3 giorni senza passare dal via. Ma il Manchester City, che sono 3 anni che spende 100 milioni a sessione di mercato, cosa ha vinto per ora? (Stargazer)"
Avatar utente
Gianni
 
Messaggi: 1987
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 12:22
Località: Parigi - Liegi - Lisbona - Parma - Bologna

Messaggioda ygghur » martedì 24 gennaio 2006, 20:12

Non mi stancheró mai di dirlo, il ruolo del regista, che per inciso va sempre detto che solo in Italia si usa un termine specifico, é secondo me soprattutto una grossa scappatoia per allenatori pigri. Conoscendo Gentile e la sua storia, logico che voglia facilitarsi la vita trovando a tutti i costi un giocatore a cui attribuire la nomea di regista e probabilmente Aquilani é il meno lontano. Io non ho mai stimato Giannini, ma certo che fra la nomea di regista e quella di principe gli hanno rovinato quella che poteva essere una buona carriera da trequartista (poi ci si metteva anche lui, da buon codardo non voleva mai stare dove si prendono i calci). Se voglio fare un complimento ad Aquilani, preferisco paragonarlo a gente piú "sana" tipo Ciccio Desideri o Fabrizio Di Mauro...
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9303
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone


Torna a L'angolo tattico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron