Il calcio d'angolo

Per gli appassionati di tattica: formule, cifre, schemi. Siamo tutti allenatori!

Moderatore: SpiderMax

Il calcio d'angolo

Messaggioda caligola » martedì 23 ottobre 2012, 0:19

Mi spiegate perché su dieci corner nove li calciamo con il tocco breve con appoggio al compagno anziché buttarla direttamente in mezzo? Praticamente il lancio direttamente in area è la soluzione che usiamo solo sporadicamente... Sempre con sto passaggio breve...

Sent from my HTC One S using Tapatalk 2
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6712
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Il calcio d'angolo

Messaggioda thedice » martedì 23 ottobre 2012, 9:19

caligola ha scritto:Mi spiegate perché su dieci corner nove li calciamo con il tocco breve con appoggio al compagno anziché buttarla direttamente in mezzo? Praticamente il lancio direttamente in area è la soluzione che usiamo solo sporadicamente... Sempre con sto passaggio breve...

Sent from my HTC One S using Tapatalk 2


penso che sia la domanda che ci siamo fatti tutti...soprattutto dopo aver sentito che DDR ha certe caratteristiche che vanno sfruttate ecc....ecc....

al primo corner in mezzo tra l'altro abbiamo segnato con Osvaldo...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Re: Il calcio d'angolo

Messaggioda carlomatt » martedì 23 ottobre 2012, 9:33

Dall'ultimo resoconto di Kansascity1927:

"...Vittime de neffetto sorpresa che ce zavorra, se ripetemo che pe esse tale la sorpresa dev’esse rara, sennò è regalata, er nemico ce sa, tanto vale ridaje la palla. Insomma, se lo strumento der carcio d’angolo è stato nei secoli utilizzato ad ogni latitudine e ad ogni livello come espediente utile e comodo a lanciare al centro della tenzone l’oggetto del contendere affinché compagni di squadra possano prevalere in altezza ed elevazione sui principali esponenenti alti dello schieramento avverso, un motivo ce sarà pure stato. E però no, io la do a te, tu la dai a me, se ce va forse crossamo, preferibirmente no. Stolti che non siamo altro, miopi e miscredenti, riluttanti riluttamo astio davanti all’ennesimo inutile corner.

Ma c’è un omo che oggi è mezzo omo e mezzo fio de quello che je gioca mpo a sinistra e mpo dietro, un omo che sta in pieno delirio mistico ed è ormai pronto alla definitiva ascensione. Sturmtruppen Florenzi se avventa sulla bandierina pe batte l’angolo e rifiatà dopo i consueti 80 chilometri percorsi. Er sordato guarda in mezzo, vede un fascio de luce che illumina er numero 9 e capisce che i tempi so maturi pe la chiamata, ma come ogni pischello fino a poco fa ar minimo contrattuale purtroppo nc’ha i soldi sur cellulare, quindi ripiega sula più classica delle soluzioni: “Osvà, te faccio no squillo e ascendi!”.

La palla se schioda dalla bandierina, lo squillo de trombe se propaga nell’aere e, insensibile all’insensibilità de Franco, rilascia na melodia celestiale che reca un solo inequivocabile messaggio di speranza per un popolo in cammino: famoje er terzo. Quello figurate, oramai è uno e trino, gne pare vero che je dici così, nse lo fa ripete du volte e pe la prima volta segna du volte. Cross su carcio d’angolo, corpo de testa, gò. La normalità diventa eccezione, la novità è il ritorno all’antico, la sorpresa è quando meno te l’aspetti, appunto, e funziona. Treaddue pe noi, stronzi privi de pazienza."
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley


Torna a L'angolo tattico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite