appunti al mister...

Per gli appassionati di tattica: formule, cifre, schemi. Siamo tutti allenatori!

Moderatore: SpiderMax

appunti al mister...

Messaggioda thedice » lunedì 23 agosto 2010, 11:40

Sempre cosi'...siamo li' li'...e quando devi chiudere i conti ti manca sempre il colpo definitivo.

I giocatori li conosciamo bene, il carattere della squadra pure, e dopo mezz'ora sapevamo tutti che Vucinic non era in giornata e dopo la vaccata del pareggio penso che nessuno avrebbe puntato una lira sul fatto che la supercoppa sarebbe tornata a roma con l'aereo della squadra.

Due cose non mi sono andate giu' a livello tecnico/tattico, uno la mancata sostituzione di vucinic magari con taddei, una volta andati in vantaggio sapendo che derossi e pizarro sono in difficolta' fisica un cambio del genere avrebbe dato piu' respiro ai centrali e limitato allo stesso momento le incursioni di maicon con taddei che poteva dare una mano a riise.

Poi il cambio che non ho proprio capito è pizarro per taddei, brighi sarebbe stato molto piu' a suo agio in quel ruolo e infatti poi rodrigo sbaglia in modo ignobile un appoggio da centrale che mette in porta eto.

Questo tipo di errori sono inconcepibili, la palla in caso di pericolo si puo' spazzare, mejo regalare un calcio d'angolo che prendere un gol da fessi, soprattutto se non si ha il carattere per riprenderla.

Mettere Adriano poi nella condizione in cui è significa solo fargli prendere fischi quando il ragazzo va aiutato e messo in condizione di crescere piano piano...poi ne riparliamo tra due mesi...tutti avremmo voluto che Adriano spaccasse la traversa su punizione...pero' nn era il caso di schierarlo...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda ygghur » lunedì 23 agosto 2010, 12:14

Ma tu l'hai osservato bene Ranieri quando veniva inquadrato? Un uomo inquieto e teso, forse lui, a differenza dei giocatori, soffre la strana situazione societaria, situazione al momento ambigua che permette ai famosi "riportini" di dare sfogo alla propria nullitá e togliere tranquillitá alla squadra. Mettici poi che lui per primo sa che é quasi impossibile ripetere il miracolo assoluto dell'anno scorso (e c'é chi ancora si lamenta perché la Roma non ha fatto 90 punti!) e quindi teme la reazione di un ambiente che conosce ma da cui non é forse vaccinato. Tutto questo per dire che lo vedo un po' confuso e la confusione nella testa di un allenatore non va bene, perché poi porta appunto a scelte decisamente criticabili e non del tutto in linea con le sue abitudini. La formazione iniziale era giusta, in questo momento il centrocampo a 3 é un obbligo e alquanto normale schierare Totti fra Vucinic e Menez, come dici tu sono i cambi che risultano poco comprensibili ed anche il tourbillon tattico che ne é risultato. Spero di sbagliarmi, ma non vorrei che Ranieri fosse piú bravo a gestire l'emergenza che a lavorare su un progetto piú ampio. Su Adriano sono leggermente in disaccordo con te, metterlo in campo ci stava, solo non da esterno d'attacco, laddove la velocitá e il dribbling servono come il pane. Non vorrei che anche a lui sia venuta la sindrome dell'intoccabilitá di Totti, che, lo diró fino alla noia, va gestito anche a suo dispetto e che dopo un primo tempo alla Rivera-versione fine anni '70 (poca corsa e tanto cervello) era praticamente uscito di scena. Prova ad immaginare sull'1-1 un ingresso di Brighi, Taddei ed Adriano al posto di Pizarro, Vucinic e Totti, passavi ad un 4-4-2 relativamente abottonato, allargavi il gioco sulle fasce e Adriano una palla in area te la puó sempre spizzare. Cosí, tanto per dire, non é una critica particolare.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9202
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda thedice » lunedì 23 agosto 2010, 13:32

Togliere Totti sarebbe stata l'ultima cosa che mi sarebbe venuta in mente, sabato l'ho visto in palla e uno dei piu' in forma, Adriano lo avrei messo solo in situazione di vantaggio o nel quarto d'ora finale per tentare il recupero o l'eventuale soluzione della partita.

Ranieri ha si il compito piu' difficile rispetto all'anno scorso...allora era il salvatore della patria in una squadra in frantumi che qualcuno ipotizzava da serie B, e tutto quello che faceva era un di piu'...quest'anno visto che i mezzi si è dimostrato che ci sono, gli innesti ci sono stati, qualcosa di piu' uno se lo aspetta, il che lo puo' mettere sottopressione...ma a 70anni dovrebbe sopportalla sta pressione no? E' pure romano e l'ambiente lo conosce...

Mettere Taddei a fare il Pizarro me sa tanto de Assuncao sulla fascia...che c'entra???

Io ripeto, vista l'inter che non era niente di che, vista la scarsissima vena di Vucinic e il vantaggio acquisito, mi sarei coperto in un 4-5-1 con Totti davanti e Menez li' intorno defilato sulla dx e Taddei a sx...pronto a ripartire alla prima occasione per chiudere la partita.

Sulla formazione iniziale non ho nulla da dire perchè è la stessa che avrei fatto io...

Ah, oltre a Vucinic avrei tolto Perrotta, che m'è venuto in mente solo ora, perchè nn me ricordavo neanche avesse giocato...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda marceloski » martedì 24 agosto 2010, 1:20

thedice ha scritto:Mettere Taddei a fare il Pizarro me sa tanto de Assuncao sulla fascia...che c'entra???


Taddei è entrato sì al posto del Pek, ma DDR si è accentrato, mentre Rodrigo si è piazzato sul centro-destra nel centrocampo a tre. La cosa che non capisco è perchè Taddei, dopo avere perso palla, non segue Eto'o per almeno contrastarlo un po' sulla corsa ma va a chiudere centralmente dove c'era già Mexes. Situazioni non provate in allenamento?
Per il resto sono d'accordo con tutti voi :mad:
Ciao a tutti.

Marcello

Ma per questa Roma la vittoria deve diventare la normalità (Spalletti)
Avatar utente
marceloski
 
Messaggi: 2107
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 23:35
Località: Bergomum

Messaggioda thedice » martedì 24 agosto 2010, 9:38

marceloski ha scritto:Taddei è entrato sì al posto del Pek, ma DDR si è accentrato, mentre Rodrigo si è piazzato sul centro-destra nel centrocampo a tre.


si è chiaro che il posto del peq l'ha preso daniele, ma per caratteristiche rodrigo è un giocatore piu' da fascia mentre Brighi anche se tecnicamente meno valido almeno è centrocampista di ruolo, e in quella zona in quel frangente serviva piu' quantita' che qualita'

cmq è andata...pure lucio che si infila con quella facilità tra DDR e Perrotta è imbarazzante...sanno i nostri che si puo' anche fare fallo a volte?
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda ygghur » martedì 24 agosto 2010, 10:47

thedice ha scritto:Togliere Totti sarebbe stata l'ultima cosa che mi sarebbe venuta in mente, sabato l'ho visto in palla e uno dei piu' in forma, Adriano lo avrei messo solo in situazione di vantaggio o nel quarto d'ora finale per tentare il recupero o l'eventuale soluzione della partita.

Ranieri ha si il compito piu' difficile rispetto all'anno scorso...allora era il salvatore della patria in una squadra in frantumi che qualcuno ipotizzava da serie B, e tutto quello che faceva era un di piu'...quest'anno visto che i mezzi si è dimostrato che ci sono, gli innesti ci sono stati, qualcosa di piu' uno se lo aspetta, il che lo puo' mettere sottopressione...ma a 70anni dovrebbe sopportalla sta pressione no? E' pure romano e l'ambiente lo conosce...
Ah, oltre a Vucinic avrei tolto Perrotta, che m'è venuto in mente solo ora, perchè nn me ricordavo neanche avesse giocato...


Ahó, te sei fatto influenzá da Mourinho, povero Ranieri, di anni ne ha solamente 58 (o 59?)! Per il resto capisco quello che dici, ma anche Totti dopo il 2-1 é uscito di scena e Perrotta effettivamente ha girato a vuoto tutta la partita, ma si sa, lui si esalta nella pugna e sabato sembrava l'ultima amichevole pre-campionato. Beh, che dire, almeno l'eccesso di rivalitá con l'inter si é automaticamente risolto con l'uscita di scena di quel malato mentale di Mou, Benitez é praticamente l'esatto contrario, arrivo a dire che quest'anno sará dura odiare l'inter, perché dopo il fighetto e il pazzo, adesso c'é un allenatore bravissimo, serio e gentleman e nel calcio del 2000 l'allenatore é una gran parte dell'immagine di una squadra.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9202
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda stargazer » martedì 24 agosto 2010, 11:00

ygghur ha scritto:arrivo a dire che quest'anno sará dura odiare l'inter, perché dopo il fighetto e il pazzo, adesso c'é un allenatore bravissimo, serio e gentleman


Stai tranquillo, io odiavo l'Inter già quando c'era Simoni, figurati se mi può fermare Benitez...
Per aspera ad astra
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7238
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

Messaggioda ygghur » martedì 24 agosto 2010, 11:34

stargazer ha scritto:
ygghur ha scritto:arrivo a dire che quest'anno sará dura odiare l'inter, perché dopo il fighetto e il pazzo, adesso c'é un allenatore bravissimo, serio e gentleman


Stai tranquillo, io odiavo l'Inter già quando c'era Simoni, figurati se mi può fermare Benitez...


Io sono diverso, la mia classifica dell'odio in partenza vede juve, lazio e inter (le altre non le odio mai a prescindere), la "razione" di odio aumenta o diminuisce a seconda di fattori tipo presidenza, allenatore, giocatori. Prendi quest'anno: Benitez é un signore, fra i giocatori di vere testine ci sono rimasti i "lazziali", gente come Maicon o Eto'o sono troppo forti per essere oggetto di odio, per cui il quoziente si abbassa e se certamente venerdí tifo Forlan, non é che mi tocchi poi piú di tanto, lo scudetto ce l'hanno giá in tasca, per cui. Oppure la juve, Delneri non é che sprizzi simpatia, peró sembra un bambino messo a fare un lavoro da grandi, la presidenza in confronto alla triade sono latte e miele e i giocatori sono per lo piú cosí anonimi che fatico a provare vera antipatia.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9202
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda fedro_on_the_moon » martedì 24 agosto 2010, 12:01

ygghur ha scritto:
stargazer ha scritto:
ygghur ha scritto:arrivo a dire che quest'anno sará dura odiare l'inter, perché dopo il fighetto e il pazzo, adesso c'é un allenatore bravissimo, serio e gentleman


Stai tranquillo, io odiavo l'Inter già quando c'era Simoni, figurati se mi può fermare Benitez...


Io sono diverso, la mia classifica dell'odio in partenza vede juve, lazio e inter (le altre non le odio mai a prescindere), la "razione" di odio aumenta o diminuisce a seconda di fattori tipo presidenza, allenatore, giocatori. Prendi quest'anno: Benitez é un signore, fra i giocatori di vere testine ci sono rimasti i "lazziali", gente come Maicon o Eto'o sono troppo forti per essere oggetto di odio, per cui il quoziente si abbassa e se certamente venerdí tifo Forlan, non é che mi tocchi poi piú di tanto, lo scudetto ce l'hanno giá in tasca, per cui. Oppure la juve, Delneri non é che sprizzi simpatia, peró sembra un bambino messo a fare un lavoro da grandi, la presidenza in confronto alla triade sono latte e miele e i giocatori sono per lo piú cosí anonimi che fatico a provare vera antipatia.


Sei troppo sofisticato. Il mio "odio" calcistico e` decisamente piu` istintivo. Metto la lazie al primo posto per ovvi motivi, subito dopo i gobbacci e quasi a pari merito l'inter. Il Milan non e` che lo sopporti molto ma non ho la stessa antipatia.
roma - brasile 1, roma - resto del mondo 1, lazio - merda x"... (Lorenzo)
Avatar utente
fedro_on_the_moon
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: mercoledì 18 maggio 2005, 18:49
Località: Cambridge, UK

Messaggioda thedice » martedì 24 agosto 2010, 12:09

ygghur ha scritto:Per il resto capisco quello che dici, ma anche Totti dopo il 2-1 é uscito di scena e Perrotta effettivamente ha girato a vuoto tutta la partita, ma si sa, lui si esalta nella pugna e sabato sembrava l'ultima amichevole pre-campionato.


Dopo il 2-1 non Totti, ma TUTTA la Roma è uscita di scena ma piu' a livello psicologico che fisico...e quando la testa non va i piedi girano male...se non sei prima di tutto convinto di poter vincere non vincerai mai...

Se una partita con l'inter che mette in palio un trofeo diventa l'ultima amichevole precampionato è su questo che dobbiamo riflettere, manca la tensione agonistica che è l'unica molla che ti può far colmare il gap...

un'altra riflessione...chi ha detto poi che per cambiare un giocatore tocca aspettare la fine del primo tempo? è una prassi consolidata che io sinceramente non capisco...se non è infortunio nn si cambia un giocatore per non fargli un "presunto" torto e dargli un'umiliazione...e poi per tenere quei determinati giocatori in campo 45' ti giochi il trofeo...secondo me sarebbe molto piu' salutare togliere il determinato giocatore dopo 20 minuti...vedi che la partita dopo da il fritto da subito e nn se deconcentra...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda ygghur » martedì 24 agosto 2010, 12:39

thedice ha scritto:
ygghur ha scritto:Per il resto capisco quello che dici, ma anche Totti dopo il 2-1 é uscito di scena e Perrotta effettivamente ha girato a vuoto tutta la partita, ma si sa, lui si esalta nella pugna e sabato sembrava l'ultima amichevole pre-campionato.


Dopo il 2-1 non Totti, ma TUTTA la Roma è uscita di scena ma piu' a livello psicologico che fisico...e quando la testa non va i piedi girano male...se non sei prima di tutto convinto di poter vincere non vincerai mai...

Se una partita con l'inter che mette in palio un trofeo diventa l'ultima amichevole precampionato è su questo che dobbiamo riflettere, manca la tensione agonistica che è l'unica molla che ti può far colmare il gap...

un'altra riflessione...chi ha detto poi che per cambiare un giocatore tocca aspettare la fine del primo tempo? è una prassi consolidata che io sinceramente non capisco...se non è infortunio nn si cambia un giocatore per non fargli un "presunto" torto e dargli un'umiliazione...e poi per tenere quei determinati giocatori in campo 45' ti giochi il trofeo...secondo me sarebbe molto piu' salutare togliere il determinato giocatore dopo 20 minuti...vedi che la partita dopo da il fritto da subito e nn se deconcentra...

"
É uno dei tanti malvezzi del calcio. Peró se ti riferisci a Vucinic, io credo che nessun allenatore che lo conosca lo toglierebbe dopo 20' apatici: quante volte ha fatto il mostro all'improvviso, quelli che Lucio chiamava gli "strappi"?
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9202
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda thedice » martedì 24 agosto 2010, 13:55

ygghur ha scritto:É uno dei tanti malvezzi del calcio. Peró se ti riferisci a Vucinic, io credo che nessun allenatore che lo conosca lo toglierebbe dopo 20' apatici: quante volte ha fatto il mostro all'improvviso, quelli che Lucio chiamava gli "strappi"?


nello specifico mi riferivo piu' a perrotta che a vucinic e anche se è vero quello che dici tu, che puo' farti il numero all'improvviso, è anche vero che se è in palla lo vedi subito, nn dal gol sbagliato o meno, quanto dalla "cattiveria" e l'atteggiamento nel seguire l'azione.

Menez è il tipo di giocatore piu' classico per questo esempio, lui dopo 3 palle giocate sai se è il caso di tenerlo o meno in campo...perchè buttare un tempo intero quando vedi che nn è aria?
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda thedice » martedì 24 agosto 2010, 13:58

eppoi sugli "strappi"...è ora che il ragazzo cresca...deve imparasse che non semo noi a dove' aspetta' gli strappi suoi quando je pare...serve piu' grinta e applicazione perchè se nn trova continuità rimarrà sempre un talento che poteva diventare campione ma poi nn l'ha fatto...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda ygghur » martedì 24 agosto 2010, 14:13

thedice ha scritto:eppoi sugli "strappi"...è ora che il ragazzo cresca...deve imparasse che non semo noi a dove' aspetta' gli strappi suoi quando je pare...serve piu' grinta e applicazione perchè se nn trova continuità rimarrà sempre un talento che poteva diventare campione ma poi nn l'ha fatto...


Eh, come dice qualcuno, sono le cose che separano gli uomini dai ragazzi. Non credo che sia una questione di crescere, crescere é cresciuto, lui é uno cosí, in rosa ci sta benissimo, basta che non pensi che ti fa 38 partite ad alto livello. Non tutti i talenti diventano campioni, alcuni non diventano neanche buoni giocatori, accontentiamoci.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9202
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda carlomatt » sabato 4 settembre 2010, 21:18

Avete dimenticato due cose fondamentali:
1) Vucinic è come il cappotto: esce fuori a novembre inoltrato, prima di allora è perfettamente inutile
2) Adriano sarà inutile anche a maggio del prossimo anno
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14914
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley


Torna a L'angolo tattico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron