Roma 2008/2009

Per gli appassionati di tattica: formule, cifre, schemi. Siamo tutti allenatori!

Moderatore: SpiderMax

Roma 2008/2009

Messaggioda carlomatt » martedì 2 settembre 2008, 13:08

E' finita la campagna acquisti e cessioni e quindi vediamo un attimo che Roma abbiamo e quale sarà lo schieramento tattico della squadra di Spalletti.
L'anno scorso l'allenatore volle completare la squadra soprattutto dal punto di vista degli esterni alti, chiedendo ed ottenendo i sostituti dei titolari Mancini e Taddei: arrivarono infatti Giuly ed Esposito oltre a Cicinho ed Antunes come esterni bassi. Barusso furono soldi buttati.

Quest'anno invece la Roma ha ceduto ben tre degli esterni dell'anno scorso (Giuly, Mancini ed Esposito) acquistando solo un esterno, Menez, che è più un numero dieci che un'ala vera e propria. In più è arrivato un esterno basso, Riise, a supportare Tonetto sulla fascia sinistra, un centrale di riserva come Loria a coprire la partenza di Ferrari ed infine è arrivato Baptista in grado di coprire tutti i ruoli avanzati.
Questo cosa significa? Che la Roma cambierà schieramento in campo? Da quello che si è visto finora pare proprio di sì: Aquilani fa il titolare a centrocampo insieme a Pizarro e De Rossi, Taddei continua ad essere infortunato e lo schema pare essere diventato più un 4-3-2-1 o addirittura un 4-4-2 come domenica contro il Napoli. Il 4-2-3-1 che ha fatto le fortune di Spalletti sembra essere ormai sepolto ma i nuovi schemi per ora non funzionano.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14917
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Messaggioda ygghur » martedì 2 settembre 2008, 13:41

Beh, andiamoci piano, due partite dicono ancora poco ed i nuovi vanno ancora studiati. Certo che quest'anno di esterni puri é ormai chiaro che ce ne sono meno, quindi o giocano da finta ala giocatori come Baptista e Menez, oppure attaccanti veri e propri come Vucinic e Okaka o, extrema ratio, terzini d'attacco come in pratica sono tutti e quattro. A ció aggiungiamo che per una serie di motivi, diciamo tecnico-psicologici, non si potrá non utilizzare di piú Aquilani e considerato che, seppur per motivi diversi, Lucio per non far giocare De Rossi lo deve vedere agonizzante ed anche Pizarro é e rimane titolar fino a prova contraria, ipotizzare uno "scivolamento" verso un centrocampo a 3 é quantomeno logica stringente (senza contare che anche Perrotta in fondo lo é e che perfino Taddei puó giocare in un centrocampo a 3). Come al solito si tratta di capire se ció che noi intuiamo e/o auspichiamo corrisponde in tutto od in parte col pensiero di Lucio. Io ho la vaga impressione che per il nostro eccellente Conducator si trovi in una fase di profonda riflessione, tentato fra il continuare pari pari con il vecchio, caro modulo che tante soddisfazioni gli ha dato (e ci ha dato), e per questo snaturare (versione p.c. riconvertire) un paio di giocatori, oppure cambiare effettivamente impianto di base e passare definitivamente a quello che, diciamolo, sarebbe un 4-3-3 a tutti gli effetti. Personalmente auspico questo tipo di soluzione, la migliore per sfruttare al meglio l'attuale rosa, con i terzini tutti bravi a scendere, con poche ali e molti mezzo-qualcosa e naturalmente un trio di centrocampo completissimo. Staremo a vedere. Oggi Rosella nell'intervista al Messaggero mette qualche puntino sulle i per quanto riguarda la campagna acquisti, girano le solite voci che Spalletti non sarebbe contento e lei esce allo scoperto dichiarandosi soddisfattissima ed in perfetta sintonia con lo staff, un modo elegante e furbo per dire "se qualcuno é scontento, meglio che lo dica subito e ci metta la faccia". Che Lucio avrebbe stappato lo champagne se fosse arrivato Mutu si era capito, ma adesso come ogni anno deve mettere la "firma" e lavorare con quello che ha che non é certo poco e se si deve grattare la zucca per trovare soluzioni diverse, lo faccia, altrimenti sappia che molti (non io) gli rinfacceranno presto il viaggetto a Londra di pochi mesi fa.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9204
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda fedro_on_the_moon » martedì 2 settembre 2008, 14:09

Modulo da cambiare? Non so. Certo che c'e` da tenere conto di un paio di cose non proprio da poco. 1) Aquilani, sono d'accordo col teschio che non sara` possibile tenerlo fuori e neanche giusto secondo me. 2) Baptista non e` il sostituto naturale di Amantino. Si potrebbe ipotizzare un 4-3-3 con Totti, Baptista e Vucinic a dare vita ad un trio d'attacco poco zemaniano e molto dinamico nelle posizioni e nei ruoli. In questo modulo si adatterebbero bene, se non molto bene Menez, Okaka e Taddei, magari garantendo meno flessibilita` rispetto ai tre "titolari"
roma - brasile 1, roma - resto del mondo 1, lazio - merda x"... (Lorenzo)
Avatar utente
fedro_on_the_moon
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: mercoledì 18 maggio 2005, 18:49
Località: Cambridge, UK

Messaggioda Ranieri » martedì 2 settembre 2008, 14:57

In fondo il mitico 4231 Spalletti se lo invento' quando si rese conto che con quella rosa era lo schieramento che gli permetteva di sfruttare al meglio le doti dei giocatori a disposizione

E siccome Lucio é Lucio, farà la stessa cosa quest'anno, magari un po' controvoglia perché con altri acquisti il suo 4231 lo poteva riproporre.

Quest'anno gli esterni puri sono....uno: Taddei
Al posto di Mancini é venuto Baptista
Al posto di Giuly, Menez
Al posto di Esposito.. Okaka?
(che poi, in fondo, neanche Giuly ed Esposito erano esterni puri, ma più seconde punte, o no?)

Certo con Totti al 100 % puo' andare Vucinic a sinistra e Taddei a destra

ma quante domeniche sarà al 100% il nostro number ten?

Il dato positivo é che quest'anno, come mai da quando c'é Spalletti, la Roma ha una rosa di quasi tutti titolari, i vari alvarez, wilhemson e lo stesso esposito sono stati sostituiti con gente di livello ben superiore

Il materiale c'é, le soluzioni tattiche sono tante, i nuovi sono arrivati da poco, la stagione é lunga ( non trovo altri luoghi comuni!) lasciamo lavorare in pace Spalletti e rivedremo presto lo spettacolo degli ultimi anni.

(la partenza piu che lenta della Roma mi fa pensare ad una preparazione fisica studiata per aprile maggio...)
De Rossi: «A Pjanic vorrò sempre bene»
Avatar utente
Ranieri
Mago Euro
 
Messaggi: 4543
Iscritto il: lunedì 8 agosto 2005, 22:33
Località: Argentoratum

Messaggioda stargazer » martedì 2 settembre 2008, 17:04

La campagna acquisti è stata a mio parere fatta di alcune luci e qualche ombra.

Sicuramente i singoli giocatori acquistati sono migliori di quelli dell'anno scorso. Riise, Baptista e Menez sono giocatori di qualità superiore, è un dato di fatto.

Però... però...

Penso che Spalletti non sarà soddisfattissimo. A parte Mutu, il suo esterno ideale, non ha avuto esterni di ruolo. Quindi abbiamo una Roma complessivamente migliore per qualità, ma clamorosamente scoperta in 2 ruoli chiave.

Mettiamoci anche che 2 giocatori importanti sono arrivati l'altro ieri e quindi sono 2 mesi in ritardo per quanto riguarda ambientamento e assimilazione dei movimenti.

Sinceramente sono un po' deluso. O Spalletti s'inventa un nuovo modulo o rischiamo di avere la panchina molto corta. Speriamo bene :oops:
Per aspera ad astra
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7238
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

Messaggioda maurix70 » martedì 2 settembre 2008, 17:42

A parere mio, non credo sia possibile dare un giudizio definitivo o parziale su un eventuale cambio di modulo.
Innanzitutto gli ultimi arrivati sono arrivati ieri, calcisticamente parlando, quindi non credo abbiano avuto il tempo di ricevere l'"imprinting" di Lucio sui compiti da svolgere, il secondo punto è relativo alle assenze di 3/4 dell'attacco dello scorso anno, ossia il centravanti, l'esterno destro e il centrale.
Tutto sommato partendo dalla base dello scorso anno, avremmo Totti centravanti e Vucinic e Taddei sulle fasce, per quanto riguarda il ruolo del trequartista centrale mi sembra effettivamente quello in cui abbondiamo di più tenendo presente che ci possono giocare Perrotta, J.Baptista, Aquilani e lo stesso Menez.
Sono daccordo con chi mi ha preceduto sul maggiore utilizzo di Aquilani quest'anno.
Resta da capire per quali ruoli primari sono stati presi J.Baptista e Menez.
Il primo finora è stato provato a sinistra, al centro e anche come centravanti, il secondo ancora non si è capito molto, ma credo che sia stato preso come talento da far crescere per il futuro più che per l'immediato.
Avatar utente
maurix70
 
Messaggi: 927
Iscritto il: lunedì 18 luglio 2005, 15:32
Località: Roma

Messaggioda ygghur » mercoledì 3 settembre 2008, 14:30

fedro_on_the_moon ha scritto:Modulo da cambiare? Non so. Certo che c'e` da tenere conto di un paio di cose non proprio da poco. 1) Aquilani, sono d'accordo col teschio che non sara` possibile tenerlo fuori e neanche giusto secondo me. 2) Baptista non e` il sostituto naturale di Amantino. Si potrebbe ipotizzare un 4-3-3 con Totti, Baptista e Vucinic a dare vita ad un trio d'attacco poco zemaniano e molto dinamico nelle posizioni e nei ruoli. In questo modulo si adatterebbero bene, se non molto bene Menez, Okaka e Taddei, magari garantendo meno flessibilita` rispetto ai tre "titolari"


Ma infatti é quello che ipotizzo. 4-3-3 non certo spiccatamente zemaniano, con presunti titolari i 3 da te indicati, con Totti centravanti-boa e Vucinic e Baptista "stretti", De Rossi vertice basso del trio di centrocampo, con Aquilani e Pizarro a tessere trame ed anche loro abbastanza "stretti", indi i 2 terzini (chiunque siano, quest'anno sono davvero totalmente intercambiabili) deputati a scendere molto piú di quanto farebbero con il "vecchio" modulo (chiaro che ci sarebbero tutta una serie di movimenti nuovi da imparare). Si avrebbe, come si evince facilmente, una squadra molto piú portata a sfondare centralmente ed ancora piú votata al gioco palla a terra. Piú in generale direi comunque che é un po' presto per dare qualsivoglia giudizio, anche se condivido parzialmente il solare ottimismo di Star che, credo come me, a pelle percepisce che la campagna acquisti non é stata proprio quella dettata a giugno da Lucio e che il nostro Coach stia passando uno strano momento, prova ne sia che Rosella si é sentita in dovere di ribadere che invece tutto é stato fatto a regola. Una cosa é certa: se la Roma stecca, questo é l'ultimo anno di Lucio.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9204
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda thedice » mercoledì 3 settembre 2008, 14:41

stargazer ha scritto:La campagna acquisti è stata a mio parere fatta di alcune luci e qualche ombra.

Sicuramente i singoli giocatori acquistati sono migliori di quelli dell'anno scorso. Riise, Baptista e Menez sono giocatori di qualità superiore, è un dato di fatto.

Però... però...

Penso che Spalletti non sarà soddisfattissimo. A parte Mutu, il suo esterno ideale, non ha avuto esterni di ruolo. Quindi abbiamo una Roma complessivamente migliore per qualità, ma clamorosamente scoperta in 2 ruoli chiave.

Mettiamoci anche che 2 giocatori importanti sono arrivati l'altro ieri e quindi sono 2 mesi in ritardo per quanto riguarda ambientamento e assimilazione dei movimenti.

Sinceramente sono un po' deluso. O Spalletti s'inventa un nuovo modulo o rischiamo di avere la panchina molto corta. Speriamo bene :oops:


la campagna acquisti per me è fatta apposta per cambiare modulo...anche perchè le caratteristiche dei giocatori dicono questo...
l'ideale sarebbe il 4-3-3, anche perchè come giochiamo col 4-2-3-1 lo sanno anche i sassi, e se è vero che quando siamo a palla cmq non ci ferma nessuno, è anche vero che non puoi stare tutta la stagione al 100% e allora quando non sei al top devi inventarti qualcosa di alternativo.

dico 4-3-3 perchè così potremmo far giocare di piu' aquilani, cicinho e riise sono 2 terzini con grandi capacità offensive, e il capitano non sarebbe il solo a dover sempre risolvere e avremmo piu' soluzioni.

certo che dopo le ottime prestazioni degli ultimi 2 anni non sara' facile soprattutto se ci mettiamo a criticare e a chiedere un ritorno indietro a ogni minima difficoltà...diamoci tempo...
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4094
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Messaggioda stargazer » mercoledì 3 settembre 2008, 14:47

ygghur ha scritto:Una cosa é certa: se la Roma stecca, questo é l'ultimo anno di Lucio.


Il che sarebbe un vero peccato, perché dimostrerebbe una cosa brutta: che la Roma dei Sensi non ha la forza di crescere oltre la dimensione attuale, e semmai è destinata a rivivere una fase in tono minore. Infatti non riuscire ad accontentare un allenatore che ha dimostrato di saper fare di necessità virtù e chiede veramente pochi giocatori, alla portata della società (non C. Ronaldo, Rooney e Torres) solo nei ruoli giusti, allora significherebbe che si sono raggiunti i limiti e aver voluto tenere la società a tutti i costi si sarebbe rivelato un errore madornale.

Spero non sia questo il caso. Faccio solo ipotesi, che dovranno essere verificate nel corso della stagione, che è appena iniziata e in fondo con 2 pareggi tutt'altro che disastrosi. Per adesso i fatti dicono che per il mercato è stata fatta la spesa più ingente dopo quella per Batistuta. Son segnali positivi, comunque. Inoltre credo e spero che con questa qualità in rosa Spalletti saprà trarre il maggior profitto dalla squadra, solo che ci vorrà un po' più di tempo rispetto all'avvio sprint a cui ci siamo abituati.

Suvvia, se non è ottimismo solare questo... 8)
Per aspera ad astra
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7238
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

Messaggioda ygghur » mercoledì 3 settembre 2008, 16:05

Rispondo ad entrambi. A Dice dico che ovviamente sono d'accordo su tutto, soprattutto sul fatto che bisogna avere un po' di pazienza (mi pare che squadra e tecnico se la siano meritata). A Star dico che mi ha leggermente frainteso, nel senso che la mia affermazione sull'ipotesi (per me quasi da spauracchio) che questo possa essere l'ultimo anno di Spalletti alla Roma non é basata su un mero ragionamento sillogico tipo "allenatore non accontentato=allenatore scontento=allenatore che va via senza rimpianti". No, onestamente é una cosa piú a sensazione, cioé ho la sensazione che Lucio sia il tipo che non vuole veramente stare troppo a lungo in una squadra, come se, secondo me addirittura sottovalutandose stesso, ritenesse di poter dare un tot, spremere tutto e poi non avere piú niente da dire. Ecco, io temo che Lucio quest'anno si sia posto un obiettivo, migliorare rispetto all'anno scorso, e che se non lo dovesse raggiungere riterrebbe terminata la sua esperienza romana. Un motivo in piú per sperare che la Roma faccia effettivamente meglio, ma noi realisti sapppiamo che, almeno come risultati, sará molto molto difficile, infatti l'anno scorso a questo punto avevamo giá vinto una coppa, di cartone quanto ti pare, ma in bacheca fa la sua figura e francamente vincere lo scudetto mi sembra ancora piú difficile dell'anno scorso ed una finale europea rimane un obiettivo possibile ma di estrema difficoltá.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9204
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda stargazer » mercoledì 3 settembre 2008, 16:53

ygghur ha scritto:A Star dico che mi ha leggermente frainteso


Guarda che non cercavo di interpretare il tuo pensiero. Ho solo detto che se la Roma dovesse "steccare" la stagione e Spalletti andarsene sarebbe sintomo di un picco raggiunto, oltre al quale la società si dimostrerebbe incapace di andare.

Steccare la stagione per me non significa uscire dalla Champions' agli ottavi contro un avversario tipo Man Utd o Real Madrid, oppure non vincere il campionato, quanto piuttosto non confermarsi fra le prime 4 e uscire malamente da una competizione (tipo uscire in Coppa Italia per mano di un'Atalanta qualsiasi o dalla Champions' per non aver battuto il Cluj).

Comunque non credo che si prospetti una simile eventualità.
Per aspera ad astra
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7238
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

Messaggioda zarco » mercoledì 3 settembre 2008, 17:04

una domanda: se la roma dovesse "steccare" (per esempio, non vincere niente e neanche arrivare vicina a vincere qualcosa) la societa' dovrebbe cambiare tecnico? secondo me si'.
il che non significa "se non vince niente se ne va" ma in qualche maniera ci va vicino.
zarco
 
Messaggi: 652
Iscritto il: venerdì 26 ottobre 2007, 3:07

Messaggioda ygghur » mercoledì 3 settembre 2008, 17:52

A Star: ho capito che non cercavi di interpretare il mio pensiero (meglio per te...rischieresti di essere risucchiato da un buco nero...), peró avevi frainteso (leggermente...) il senso del mio uso del verbo "steccare", inteso solo in senso "spallettiano" (cioé, se Lucio riterrá che non gli é piaciuto ció che ha visto, quello sará "steccare"). A Zarco: secondo me il problema non si pone, nel senso che sará Lucio a togliere il disturbo nel caso, anche perché l'ambiente lo conosciamo bene, se la Roma non sará brillante e vincente come l'anno scorso, scorreranno fiumi di parole (per lo piú inutili o inadeguate) ed i rapporti inevitabilmente si guasteranno, con tutte le conseguenze del caso. La possibilitá di un esonero in corsa la ritengo, invece, oltre che catastrofica, anche molto improbabile, troppo aplomb da ambo le parti per fare una brutta figura. Ma guardiamoci sempre dall'ambiente, perché se giá oggi tocca leggere che Baptista é come Fabio Junior o che Riise é una sola o che Menez va bene per la Primavera, figuriamoci cosa ci aspetta nel futuro.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9204
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Messaggioda fedro_on_the_moon » mercoledì 3 settembre 2008, 19:40

zarco ha scritto:una domanda: se la roma dovesse "steccare" (per esempio, non vincere niente e neanche arrivare vicina a vincere qualcosa) la societa' dovrebbe cambiare tecnico? secondo me si'.
il che non significa "se non vince niente se ne va" ma in qualche maniera ci va vicino.


Ipotiziamo che la Roma cambi tecnico. Il cambiamento dovrebbe avvenire per progredire nei risultati, giusto? Chi e` in grado di garantire traguardi migliori o uguali a quelli di Spalletti?
roma - brasile 1, roma - resto del mondo 1, lazio - merda x"... (Lorenzo)
Avatar utente
fedro_on_the_moon
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: mercoledì 18 maggio 2005, 18:49
Località: Cambridge, UK

Messaggioda ygghur » mercoledì 3 settembre 2008, 20:55

Nessuno. Ma qui, come altre volte, dobbiamo scindere i desideri dalla realtá. Il desiderio di qualsiasi tifoso normale é che Spalletti resti e personalmente sarebbe che resti molto a lungo, una cosa alla Ferguson per capirci. La realtá, se la si osserva "clinicamente" dice delle cose non del tutto coincidenti con la visione da tifoso. Dice che, lungi da me il rinfacciarglielo, Spalletti questa estate ha effettivamente considerato di andarsene, anche se non certo per una squadretta o per un'esperienza di basso livello; dice che sempre Spalletti non mostra quell'entusiasmo e quelle certezze granitiche sul proprio lavoro a cui eravamo abituati; dice che non ha mai detto a chiara voce che Baptista e Menez lo soddisfano appieno (su Riise si é invece espresso in maniera netta); dice che purtroppo Franco Sensi ci ha lasciato e, fai passare qualche mese, il rapporto con la societá andrá come minimo reimpostato e guarda caso Rosella ha voluto fortemente ribadire che la campagna acquisti é stata la migliore possibile ed avallata da tutto lo staff tecnico. Quindi, sebbene normalmente la dietrologia non faccia parte del mio bagaglio, in questo caso mi sento trasportato da una forza invisibile ed ho questa visione di uno Spalletti che rimane solo se i risultati di quest'anno saranno, globalmente, migliori dell'anno scorso. Se poi vuoi pure che ti dica chi vedrei al suo posto, un solo nome mi viene in mente (parlo di nomi realistici): Ballardini, che ha tutto proprio per diventare il nuovo Spalletti. Altrimenti potrebbe verificarsi ció che era giá stato ventilato: una specie di scambio di allenatori con il Milan. Ma non imbastiamo ad inizio settembre una oziosissima discussione sul nulla di una mia sensazione.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9204
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Prossimo

Torna a L'angolo tattico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron