Finito l'effetto sorpresa

Per gli appassionati di tattica: formule, cifre, schemi. Siamo tutti allenatori!

Moderatore: SpiderMax

Finito l'effetto sorpresa

Messaggioda carlomatt » lunedì 13 febbraio 2006, 12:50

Dopo la vittoria di Siena c'è qualcosa che ormai si nota in questa Roma: gli altri cominciano a conoscerci. Ed ad affrontarci.
De Canio si è sicuramente visto qualche cassetta della Roma ed ha capito come si può più o meno fermare: bloccare il gioco sulle fasce, mettendo sempre un uomo a raddoppiare la marcatura su Amantino e Taddei, bloccare Totti prendendolo a calci sulle caviglie in tutte le zone del campo, ma preferibilmente quando ritorna a centrocampo, mettere un uomo a seguire Perrotta per evitare inserimenti e tagli dentro l'area.
In più, vedendo le partite e soprattutto quella contro il Cagliari si capisce che la Roma ha un punto debole in difesa sui cross dal fondo e dalla tre quarti: i gol con l'Udinese di Di Natale e quello di Langella sono nati da cross dalla tre quarti e Mexes si trova stranamente in difficoltà, in questo modo sono arrivati i pali di Volpato e Negro.
Peccato che De Canio non abbia previsto proprio tutto: dimenticava infatti di chiudere sulle incursioni dei centrocampisti centrali romanisti ed alla fine De Rossi l'ha castigato.
Poi, trovato il vantaggio la Roma gioca decisamente meglio perchè le difese si aprono e le scorribande di Amantino e Perrotta diventano letali.
Vediamo se con l'Empoli riusciremo ad entrare nella storia, all'andata è stato il punto più basso del nostro campionato, un motivo in più per vincere la partita.
E di Bruges mercoledì ne vogliamo parlare?
Ultima modifica di carlomatt il lunedì 13 febbraio 2006, 13:29, modificato 1 volta in totale.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Finiti l'effetto sorpresa

Messaggioda marco_fx2000 » lunedì 13 febbraio 2006, 13:23

carlomatt ha scritto:E di Bruges mercoledì ne vogliamo parlare?



Sara' sicramente necessario il turnover giovedi' prossimo e probabilmente Totti partira' dalla panchina ma sarebbe preziosissimo chiudere i giochi gia' in Belgio, potremmo giocare piu' rilassati il ritorno in casa il giovedi' prima del derby
Marco core giallorosso

Io, ad ogni modo, non vado a pregare nessuno per venire alla Roma. Chi non conosce questo ambiente, non sa cosa si perde (Luciano Spalletti 17.08.2006)
Avatar utente
marco_fx2000
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 0:04
Località: Valcanneto di Cerveteri (Roma)

Re: Finiti l'effetto sorpresa

Messaggioda agente19 » lunedì 13 febbraio 2006, 17:34

marco_fx2000 ha scritto:Sara' sicramente necessario il turnover giovedi' prossimo e probabilmente Totti partira' dalla panchina ma sarebbe preziosissimo chiudere i giochi gia' in Belgio, potremmo giocare piu' rilassati il ritorno in casa il giovedi' prima del derby


Ma la partita non era di mercoledì!?!?!? :o
Agente19
Paolo Lorenzini
Avatar utente
agente19
Mago del forum
 
Messaggi: 4270
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2005, 7:36
Località: Castellina in Chianti

Re: Finiti l'effetto sorpresa

Messaggioda carlomatt » lunedì 13 febbraio 2006, 17:47

agente19 ha scritto:
marco_fx2000 ha scritto:Sara' sicramente necessario il turnover giovedi' prossimo e probabilmente Totti partira' dalla panchina ma sarebbe preziosissimo chiudere i giochi gia' in Belgio, potremmo giocare piu' rilassati il ritorno in casa il giovedi' prima del derby


Ma la partita non era di mercoledì!?!?!? :o


L'andata di mercoledì ma il ritorno di giovedì.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Finito l'effetto sorpresa

Messaggioda SpiderMax » lunedì 13 febbraio 2006, 18:59

carlomatt ha scritto:Peccato che De Canio non abbia previsto proprio tutto: dimenticava infatti di chiudere sulle incursioni dei centrocampisti centrali romanisti ed alla fine De Rossi l'ha castigato.


Questo dimostra allora che il nostro modo di giocare ha molteplici risorse...le altre squadre non riescono a chiudere tutto ed il fatto di poter disporre di giocatori così "duttili" è un bel vantaggio.

Tra campionato e coppe la Roma ha mandato in rete ben 17 giocatori diversi (incluso l'ex-Cassano): una coop del gol!
Creo que he visto una luz al otro lado del rio...
Avatar utente
SpiderMax
Amministratore
 
Messaggi: 3777
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 3:18
Località: Ostia Lido

Messaggioda Pablo » venerdì 17 febbraio 2006, 19:48

NO, secondo me non hanno ancora capito come giocarci contro. e' vero che se giocano in velocità e cercano di "aggredire" gli spazi ci mettono in difficoltà, ma questo vale per qualsiasi difesa, E dè abbastanza ovvio che raddoppiando le marcature sulle fasce e su Totti limitano il raggio d'azione di questi. Però è pur vero che, per far questo, devono sprecare 6 uomini praticamente in marcatura. E a quel punto i de rossi, gli aquilani e i perrotta hanno comunque la possibilità di inserirsi da dietro. Poi personalmente ritengo che il cagliari sia stato un po' fortunato a trovare due gol su deviazione, e il siena, realmente ci ha messo in difficoltà nei primi 20 minuti del secondo tempo, soprattutto per la cattiva marcatura su Chiesa. Credo più che altro che il "modulo-non modulo" della Roma abbia bisogno di una condizione fisica sempre vicina al massimo, e probabilmente con cagliari e siena eravamo un pochino più bassi. Col Bruges ho rivisto la stessa condizione fisica e la stessa concentrazione...di prima. 8)
Pablo
 
Messaggi: 2092
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 19:57
Località: Garageland

Messaggioda carlomatt » venerdì 17 febbraio 2006, 22:53

Pablo ha scritto:NO, secondo me non hanno ancora capito come giocarci contro. e' vero che se giocano in velocità e cercano di "aggredire" gli spazi ci mettono in difficoltà, ma questo vale per qualsiasi difesa, E dè abbastanza ovvio che raddoppiando le marcature sulle fasce e su Totti limitano il raggio d'azione di questi. Però è pur vero che, per far questo, devono sprecare 6 uomini praticamente in marcatura. E a quel punto i de rossi, gli aquilani e i perrotta hanno comunque la possibilità di inserirsi da dietro. Poi personalmente ritengo che il cagliari sia stato un po' fortunato a trovare due gol su deviazione, e il siena, realmente ci ha messo in difficoltà nei primi 20 minuti del secondo tempo, soprattutto per la cattiva marcatura su Chiesa. Credo più che altro che il "modulo-non modulo" della Roma abbia bisogno di una condizione fisica sempre vicina al massimo, e probabilmente con cagliari e siena eravamo un pochino più bassi. Col Bruges ho rivisto la stessa condizione fisica e la stessa concentrazione...di prima. 8)


Io penso che in Belgio siamo andati bene soprattutto per due motivi: non ci conoscevano e pensavano che la Roma fosse solo Totti e poi hanno una difesa ridicola.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15067
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley


Torna a L'angolo tattico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron