Carlo Tavecchio

Tutto quello che non è Roma.

Moderatore: SpiderMax

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » domenica 10 agosto 2014, 0:38

Cairo: “Mi sono stupito di vedere Lotito all’assemblea di Serie B – spiega ancora Cairo -: lui e’ un consigliere di Lega come tanti, non vedo il motivo per cui dovesse partecipare ad una assemblea in cui non c’entra nulla, a meno che non possieda una societa’ di Serie B. Se ha fatto delle promesse a nome della Lega di A – puntualizza il presidente del Torino - ha sbagliato, perche’ non ha nessun titolo per farlo. Non vorrei che tutto questo fosse legato al fatto che Lotito ha ambizioni in sede federale. Leggo che vorrebbe fare il vicepresidente o il delegato per il club Italia: sarebbe un gravissimo conflitto di interesse essendo lui il presidente di una societa’ di Serie A”.

Lotito se ne fotte di regole e leggi, d'altronde è sempre stato cosi, perchè la musica dovrebbe cambiare adesso... vuole comandare in Federazione e sta gia facendo promesse a chi lo asseconda nel sostegno a Tavecchio.
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » domenica 10 agosto 2014, 17:36

(ANSA) - ROMA, 10 AGO - Dopo l'Atalanta (e a sorpresa il Cesena), anche il Verona conferma il suo appoggio a Carlo Tavecchio nella corsa alla presidenza della Federcalcio. "La nostra posizione - chiarisce all'Ansa il club gialloblù - è conforme al voto di programma espresso nell'assemblea di Lega di Serie A del 24 luglio scorso. I valori di tale programma sono fedeli ai principi da sempre espressi dalla nostra società".

Ormai hanno capito che Tavecchio ha comunque i numeri minimi per essere eletto ed allora per evitare ritorsioni una volta che la cricca Galliani-Lotito sarà al potere ecco che fanno marcia indietro dichiarando il loro sostegno per la merda.

Prepariamoci ad una "notte dei lunghi coltelli" durante tutto il prossimo campionato...
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda ygghur » lunedì 11 agosto 2014, 8:41

Purtroppo é cosí. Questo residuato bellico super-ammanicato sará eletto, i problemi (anche per lui) verranno dopo, ammetto di essere stato ingenuo a pensare ad un minimo di resipiscenza da parte di questo personaggio tanto antiquato quanto ambiguo. Se non altro sará ancora piú facile essere contro.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9709
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » lunedì 11 agosto 2014, 23:55

Immagine

Inviato dal mio GT-P5110 utilizzando Tapatalk
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda ygghur » martedì 12 agosto 2014, 8:31

Corrispondenza di amorosi sensi...come detto, dispiace, ma almeno sará ancora piú facile odiare il mondo del calcio italiano e poi sará divertente stare dietro alle continue gaffes di questo omuncolo. Anche ieri salutando Abete dice frasi che si addicono piú ad un elogio funebre che ad uno scambio di poltrone, senza dubbio ne vedremo e sentiremo delle belle, d'altro canto come si sa il peggio non é mai morto!
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9709
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda carlomatt » martedì 12 agosto 2014, 8:50

Ieri all'assemblea per l'elezione del nuovo capo della Federcalcio era presente anche Rosella Sensi :shock:
A che titolo? Chi l'ha invitata? Ha ancora cariche all'interno della Federazione?
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15377
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » martedì 12 agosto 2014, 9:58

No ma gliene daranno una anche a lei, magari se la inventeranno, chesso... responsabile marketing, immagine e promozione sui media. Garantisce l'amico Adriano.

Inviato dal mio GT-P5110 utilizzando Tapatalk
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » giovedì 21 agosto 2014, 17:50

Macalli: "Pallotta e Thohir? Non li voglio, voglio gli italiani"

NOTIZIE AS ROMA - Mario Macalli, nuovo Vice Presidente FIGC e Presidente Lega Pro, è intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo 92.7. Ecco le sue parole sul momento del calcio italiano.

In un'intervista il presidente del Coni, Malagò, fa intendere come Tavecchio possa anche tornare sui suoi passi se le cose non andassero come da programma.

Si continuano a gettare ombre su chi ha avuto un'esternazione infelice, non prendendo però in esame quelli che sono i programmi scrupolosamente presentati. Carlo Tavecchio è una persona per bene che tra l'altro ha chiesto scusa. Ma gli attacchi sono proseguiti, nei suoi confronti, nei miei. Lui verrà ascoltato e spiegherà i fatti. Non vedo cosa possa accadere in termini legali per la Federcalcio. C'è voglia mediatica di gettare fango sul nuovo corso del calcio italiano, un accanimento che non sta né in cielo né in terra, non si lasciano lavorare in pace professionisti che si stanno impegnando per riforme che sono in agenda, ma tutto questo non mi sorprende. Mi auguro che la FIGC abbia tempo per fare quello che è in programma, abbiamo cominciato con la nomina del Commissario tecnico ma dobbiamo lavorare in serenità per attuare tutte le riforme.

Sorprende però dall'esterno che per cambiare il calcio si sia aspettato che Godin con un gol ai Mondiali eliminasse l'Italia di Prandelli...
Non è vero, perché Abete, persona per bene, aveva già in programma di rassegnare le dimissioni, a prescindere da come sarebbe andata l'esperienza in Brasile. Che il calcio italiano sia in crisi è vero, ma che come al solito si esageri è un altro conto.

Ossia?
C'è una chiara volontà di far apparire tutto come un disastro. Il calcio in Italia non sta vivendo il momento migliore, ma in un Paese che sta soffrendo una crisi nera, totale, l'azienda calcio può considerarsi un fiore all'occhiello, in confronto al resto dell'Italia, nel calcio sono tutte rose e fiori. Non bisogna gettar via l'acqua col bambino, ma affrontare senza frenesia le problematiche, che comunque ci sono. Basta guardare i numeri che produciamo.

Quali?
Trovatemi voi un'azienda in Italia che abbia un appeal che induce sponsor a investire oltre un miliardo di euro l'anno per la stessa. Questo fa il calcio, ma questo aspetto non viene mai evidenziato.

Soldi derivanti soprattutto dai proventi televisivi, perché poi entrando nello specifico, dai bilanci dei club alla scarsa valorizzazione dei giovani, fino ai risultati di campo ai nostri migliori calciatori che vanno all'estero tipo Immobile, la situazione non è delle migliori....
Certo, perché a capo di molti club ci sono presidenti e dirigenti che piuttosto che valorizzare il prodotto nazionale hanno introdotto nel nostro movimento decine e decine di calciatori pippe provenienti dall'estero che poi sono rimasti sul libro paga. Con le logiche conseguenze della sofferenza economica. Ma il calcio italiano è sano, noi stiamo lavorando affinché migliori ma la crisi nera che viene dipinta ogni giorno non sta nei fatti, che noi vorremmo fare, ma che qualcuno vuole impedirci di fare. La questione stadi riguarda le imprese, a me proprietario di club uno stadio può servire o meno, nessuno ha mai impedito ai club di costruirsi gli impianti moderni e funzionali. Nel bene e nel male nessuno ha mai messo i bastoni tra le ruote ai club, anzi, la Federcalcio si è adoperata affinché l'iter per i nuovi stadi fosse snellito, poi la legge ad hoc si è bloccata perché come al solito sono entrati altri interessi in ballo. Noi, e parlo da Presidente della Lega Pro, abbiamo incentivato i settori giovanili, poi se in Serie A danno spazio a calciatori stranieri e si pretende di vincere il Mondiale, se quando ci siamo opposti al terzo extracomunitario, i club di A hanno smesso di parlare con noi, diano spiegazione i diretti interessati e responsabili.

Molti di questi presidenti che secondo lei hanno operato male si sono ritrovati però nell'appoggiare la candidatura a Presidente federale di Tavecchio....
Attenzione, facciamo delle distinzioni. C'è qualcuno che ha avuto un ruolo da protagonista in Calciopoli, molto nasce da lì, e non mi sembra che chi è stato attore principale di quello scandalo sia stato quest'estate dalla parte di Tavecchio.

Altri sì, come per esempio i rappresentanti di società condannate come Lazio e Milan....
Ma entriamo nel merito, Lotito e Galliani hanno lavorato benissimo con Lazio e Milan, sono dirigenti capaci, con Lotito spesso mi ci sono scontrato, ma vogliamo parlare di come abbia risolto i problemi del suo club?

Senza nulla togliere ai suoi meriti, anche grazie a una legge che glielo consentiva, e oltretutto è tra coloro che in Italia ha portato decine di stranieri che non hanno lasciato traccia....
Ma qui torniamo alle ingerenze che ci sono da sempre nel mondo del calcio, la legge c'era e lui è stato bravo a riorganizzare il suo club. Per il resto provateci voi a prendere una società con centinaia di milioni di euro di debiti e a riportarla in vita.

Sta di fatto che lui è stato uno dei grandi elettori di Tavecchio, e anche uno di coloro che in auge da dieci anni, come altri presidenti che hanno appoggiato la candidatura del neo Presidente, nel bene e nel male ha condizionato il movimento calcistico nostrano. Perché gli appassionati di calcio dovrebbero sentirsi garantiti?
Il calcio italiano lo ha portato qualcun altro sul baratro. Quelli che oggi vogliono fare i moralizzatori del calcio, sono gli stessi che hanno dato il là a Calciopoli. E parlo di una società nello specifico, di una sola società.

Ma che non fu l'unica. Altri rappresentanti di club vicini a Tavecchio sono stati condannati..
Ma questo è il momento di pensare a ciò che si deve fare per migliorare lo stato attuale delle cose, non serve guardare solo al passato. Ora è il momento di fare.

Anche per la Lega Pro, che ha attuato una riforma storica...
Noi siamo stati gli unici a far seguire i fatti alle parole, con una riforma che oggi porta la nostra categoria ad avere 60 squadre. Poi altri creano problemi, e il problema del ripescaggio dalla Lega Pro alla Serie B tengo a precisare che non lo abbiamo creato noi. Noi abbiamo fatto tutto al meglio.

Ma a litigare per il Presidente federale sono gli stessi presidenti che per esempio non riescono a dare prospettive a un calcio che in impianti impresentabili. Perché l'appassionato di calcio dovrebbe ancora avere fiducia in loro che poi decidono le sorti di questo sport?
Perché gli italiani le cose le sanno fare, c'è una voglia ingiustificata e ingiustificabile di screditare tutto ciò che viene fatto nel nostro Paese. Ripeto il calcio ha appeal e questo dovrebbe porre fine a qualsiasi discorso.

Torniamo sul malcontento degli appassionati di calcio, perché riporre fiducia in questo sport?
Ribadisco che questo vituperato sport ogni anno attrae sponsor, soldi, nessuno in Italia ha l'appeal del calcio.

Ma allora perché a parte Roma e Inter gli investitori stranieri non prendono in considerazione l'Italia quando vogliono comprare un club?
E meno male! Ma chi li vuole gli stranieri, che non hanno portato le società che hanno acquistato all'estero a una pulizia di bilanci. Arrivano in Inghilterra, in Spagna, in Francia, si indebitano a tal punto da dover vendere tutto. Io sono per i Brambilla, per gli Esposito, per gli italiani. E non per investitori che non parlano italiano, che non si sa da dove facciano provenire i soldi, che poi spariscono.

Lei però è per italiani che non hanno finora gestito i club in modo perfetto. Molti club gestiti da italiani continuano a fallire. Servono forse imprenditori seri a prescindere dalla nazione di provenienza?
Non dico che all'estero siano tutti manigoldi. Ma che preferisco trattare con un italiano, meglio ancora se parla in dialetto. Con chi parla la mia lingua.

Ma l'esempio di Pallotta e Thohir è evidente: imprenditori e investitori stranieri che hanno aiutato i club rilevati....
Loro portano soldi di istituti di credito che a me non danno. Basta leggere i bilanci.

Dai bilanci letti non risulta essere proprio così....
Io guardo la modalità di acquisto. Per esempio la Roma aveva una situazione disastrosa quando gli americani l'hanno comprata. Perché c'era un presidente italiano che si era rovinato per arrivare a risultati perché si doveva vincere a Roma anche la coppa del nonno. Perché agli italiani non viene concessa la possibilità di ottenere quello che invece si concede agli stranieri.


Non ho piu parole per definire sti cavernicoli... :snooty:
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » mercoledì 5 novembre 2014, 12:34

NOTIZIE AS ROMA - La Fifa ha esteso a livello internazionale la sanzione inflitta dalla Uefa al presidente della Figc, Carlo Tavecchio, per la frase sui giocatori extracomunitari 'mangia-banane'. La decisione è stata presa dal presidente della commissione disciplinare della federazione internazionale. Di conseguenza, Tavecchio non potrà ricoprire alcuna carica Fifa per un periodo di sei mesi, a partire dal 7 ottobre. "La posizione della Fifa contro ogni forma di discriminazione è inequivocabile. L'articolo 3 dello Statuto Fifa vieta espressamente qualsiasi forma di discriminazione", ricorda la federazione internazionale in un comunicato. "La risoluzione sulla lotta contro il razzismo e la discriminazione sostiene la necessità di pene severe per inviare il forte messaggio che la discriminazione non ha posto nel calcio. La Fifa lavora inoltre a stretto contatto con le federazioni affiliate in tutto il mondo per educare e ispirare un messaggio di uguaglianza e rispetto", conclude la nota. La decisione della commissione disciplinare della Fifa è stata notificata oggi a Tavecchio.

Ricordo che in ItaGlia "Il Procuratore Federale, Stefano Palazzi, esaminati gli articoli di stampa, gli esposti presentati, i filmati acquisiti e la documentazione trasmessa dalla Figc alla Fifa e alla Uefa, ha disposto l'archiviazione del procedimento avente ad oggetto: ''Frasi pronunciate dal presidente della Lega Nazionale Dilettanti durante l'assemblea del 25 luglio 2014 ed in altre interviste a organi di stampa'', perché non sono emersi fatti di rilievo disciplinare a carico del neo presidente della Figc, Carlo Tavecchio, sia sotto il profilo oggettivo sia sotto il profilo soggettivo."
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » domenica 16 novembre 2014, 21:35

Carlo Tavecchio ha commentato il breve ritorno in azzurro dell'attaccante, che ha lasciato il gruppo nei giorni scorsi senza poter giocare le due partite contro Croazia e Albania. «Quando ha fatto le convocazioni, Conte mi ha detto che lo doveva testare -. Lo avrà testato, poi c'è stato il problema all'inguine ed è tornato al suo paese...»

:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
Ma daiiii!! Quest'uomo ha una capacità non comune nell' inanellare una stronzata dietro l'altra...

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PfWvWRqrAig[/youtube]
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda stargazer » domenica 16 novembre 2014, 22:18

Un gaffeur nato! :D
La peggior cosa che si può fare a un tifoso è negargli anche di sognare
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7304
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda caligola » domenica 16 novembre 2014, 22:35

Perfetto per rappresentare un paese ridicolo
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6903
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda fedro_on_the_moon » domenica 16 novembre 2014, 23:59

Ah ah ah ...


Sent from my iPhone using Tapatalk
roma - brasile 1, roma - resto del mondo 1, lazio - merda x"... (Lorenzo)
Avatar utente
fedro_on_the_moon
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: mercoledì 18 maggio 2005, 18:49
Località: Cambridge, UK

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda carlomatt » venerdì 21 novembre 2014, 11:26

Il gatto e la volpe!!

Lotito difende Tavecchio: "Non è razzista, ha adottato anche dei cosi..."


Gaffe del presidente della Lazio ad Announo. Alla domanda della conduttrice, Giulia Innocenzi, che gli chiede se sia il caso di prendere le distanze dalle dichiarazioni razziste di Carlo Tavecchio (attuale presidente della Figc), Claudio Lotito cerca invece di difenderlo. "Tavecchio non è razzista, ha costruito due ospedali nel Togo e ha adottato dei cosi...". "Dei cosi?" chiede la Innocenzi. "Dei bambini - risponde Lotito, che non ricorda le sue stesse parole e accusa addirittura il pubblico di aver udito male.

http://video.repubblica.it/sport/lotito-difende-tavecchio-non-e-razzista-ha-adottato-anche-dei-cosi/184110/182961?ref=HRESS-1
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15377
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Carlo Tavecchio

Messaggioda stargazer » venerdì 21 novembre 2014, 16:17

Ma i cosi li ha adottati o li regalavano coi punti al supermercato? :D
La peggior cosa che si può fare a un tifoso è negargli anche di sognare
Avatar utente
stargazer
Amministratore
 
Messaggi: 7304
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2004, 13:22
Località: Firenze

PrecedenteProssimo

Torna a Calcio & Sport

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite