Dai, parliamo di questa grande Italia!

Tutto quello che non è Roma.

Moderatore: SpiderMax

Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda carlomatt » martedì 14 novembre 2017, 10:46

A questo punto bisogna pensare per chi tifare ai prossimi mondiali, ad occhio direi che la simpatica Islanda (trecentomila abitanti, quanto un quartiere di Roma) possa essere la squadra che attiri le maggiori attenzioni. Poi ovviamente uno si guarda anche le solite corazzate: Brasile, Argentina, Germania, Inghilterra etc.
In quanto all'Italia cosa dire? Che prima di tutto sarebbe il caso di fare tabula rasa di tutta la Federcalcio, da Tavecchio a Lotito, da Ventura ai vari dirigenti.
Ma Tavecchio ha già detto giorni addietro che lui non è responsabile dei risultati della Nazionale (infatti Ventura l'ho scelto io, no?) e l'importante sono i soldi dei diritti tv, non i vivai devastati da giocatori provenienti da tutto il mondo, così come la serie A, B e C piena di stranieri scarsi.
Io per il futuro penso che Tavecchio resterà al suo posto, a meno che Malagò ed il ministro dello sport non lo prendano di peso e lo caccino via, il prossimo CT sarà Zaccheroni o De Biasi perche i vari Mancini, Capello, Ancelotti e Conte vogliono soldi, un progetto chiaro e stages ogni mese e sui vivai si faranno solo delle belle chiacchiere e nulla più.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15233
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda Ciccio Pallino » martedì 14 novembre 2017, 11:20

carlomatt ha scritto:A questo punto bisogna pensare per chi tifare ai prossimi mondiali, ad occhio direi che la simpatica Islanda (trecentomila abitanti, quanto un quartiere di Roma) possa essere la squadra che attiri le maggiori attenzioni. Poi ovviamente uno si guarda anche le solite corazzate: Brasile, Argentina, Germania, Inghilterra etc.
In quanto all'Italia cosa dire? Che prima di tutto sarebbe il caso di fare tabula rasa di tutta la Federcalcio, da Tavecchio a Lotito, da Ventura ai vari dirigenti.
Ma Tavecchio ha già detto giorni addietro che lui non è responsabile dei risultati della Nazionale (infatti Ventura l'ho scelto io, no?) e l'importante sono i soldi dei diritti tv, non i vivai devastati da giocatori provenienti da tutto il mondo, così come la serie A, B e C piena di stranieri scarsi.
Io per il futuro penso che Tavecchio resterà al suo posto, a meno che Malagò ed il ministro dello sport non lo prendano di peso e lo caccino via, il prossimo CT sarà Zaccheroni o De Biasi perche i vari Mancini, Capello, Ancelotti e Conte vogliono soldi, un progetto chiaro e stages ogni mese e sui vivai si faranno solo delle belle chiacchiere e nulla più.


Davanti cotanto scenario di schifo totale, spero che il buon vecchio brasile ci dia delle soddisfazioni facendoci vedere che a qualcuno piace ancora giocare a calcio usando le individualità,,,,,

Vedere primavera, serie b e c con seghe straniere a profusione equivale a prenderlo in-per-le-chiappe ed esse convinti de sta a scopa.....
Ciccio
Imperatore d'Oriente

Finche se magna, se viaggia e se canta, va tutto alla grande!
http://www.youtube.com/user/renzobkk
Is not about the final destination. It is all about the journey !
Avatar utente
Ciccio Pallino
 
Messaggi: 3559
Iscritto il: mercoledì 18 maggio 2005, 18:05
Località: Bangkok

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda thedice » martedì 14 novembre 2017, 18:29

Io tiferò Belgio se ci sarà il ninja, cosa che avrei fatto ugualmente se anche ci fosse stata la nazionale


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4258
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda skivaz » martedì 14 novembre 2017, 22:55

una africana o asiatica tanto per avere una novita'
Non è forte chi non cade mai ma colui che cadendo ha la forza di rialzarsi ( Johann Wolfgang Von Goethe)
skivaz
 
Messaggi: 2533
Iscritto il: lunedì 10 marzo 2008, 18:43
Località: LONDINIVM / VRBS

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda Ranieri » martedì 14 novembre 2017, 23:02

Voi lo sapete come la penso io.... chi ve pare basta che non la vincono quelli la...


Envoyé de mon iPhone en utilisant Tapatalk
De Rossi: «A Pjanic vorrò sempre bene»
Avatar utente
Ranieri
Mago Euro
 
Messaggi: 4601
Iscritto il: lunedì 8 agosto 2005, 22:33
Località: Argentoratum

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda carlomatt » mercoledì 15 novembre 2017, 10:27

skivaz ha scritto:una africana o asiatica tanto per avere una novita'


Gli africani appena arrivano agli ottavi si mettono a litigare per i soldi con la loro federcalcio e finiscono di giocare, le asiatiche, Corea del Sud a parte, non mi pare abbiano chance.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15233
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda skivaz » mercoledì 15 novembre 2017, 10:41

posso sognare o no?
allora Islanda pure io, dopo tutto se la Danimarca ha vinto un europeo da ripescata....
la Croazia e Turchia in semifinale pochi anni fa...
Non è forte chi non cade mai ma colui che cadendo ha la forza di rialzarsi ( Johann Wolfgang Von Goethe)
skivaz
 
Messaggi: 2533
Iscritto il: lunedì 10 marzo 2008, 18:43
Località: LONDINIVM / VRBS

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda carlomatt » mercoledì 15 novembre 2017, 11:06

Certamente però gli africani non hanno proprio la testa per essere una squadra, forse meglio la Corea guidata da Uli Stielike, lui sì vero leader!
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15233
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda thedice » mercoledì 15 novembre 2017, 14:19

Forse è anche ora che Messi vinca un mondiale


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
The Dice
Immagine
Avatar utente
thedice
Mago del Forum 2013/14
 
Messaggi: 4258
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2005, 11:10
Località: Ostia Lido

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda ygghur » mercoledì 15 novembre 2017, 14:34

Niente di piú facile, tifo Brasile dai tempi di Pelé, lo tifavo anche e soprattutto quando era bello e perdente, potrei non tifarlo adesso che é fra le favoritissime? Altrimenti anche a me piacerebbe un outsider nordico, non ho particolari preferenze, mi sono tutte simpatiche, Svezia inclusa, naturalmente.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9494
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda carlomatt » mercoledì 15 novembre 2017, 16:56

Articolo del Romanista di oggi: da leggere e da imparare a memoria!

Tavecchio-Lotito-Ventura. La mia Roma è differente


Scusate, ma chi ce l'ha messi? Chi li ha votati? Chi ha fatto sì che Tavecchio diventasse non una ma due volte Presidente della Federcalcio? C'eravate? Perché fino all'altro ieri i titoli erano "Passiamo noi" e fino a ieri l'altro nessuno ha detto niente su niente? Chi ha permesso a Claudio Lotito di girare con la felpa dell'Italia fra campo, panchina, tribuna, redazioni, convegni, premiazioni?

Chi gli ha permesso di spostare derby, stilare posticipi, chiedere scudetti dopo 101 anni, riaprire stadi, dirigere contemporaneamente due squadre, telefonare a colleghi dirigenti per raccogliere voti o "suggerire" comportamenti, cambiare le carte per poter continuare a mantenere le milleeuna cariche che si arroga di avere...? Perché scrivete e strillate "fuori tutti"? Qui c'è un presidente della Federazione che ha chiamato "opti pobà" i ragazzi di colore mentre il suo alter ego nella versione – diciamo - più nazional popolare li ha tradotti come "cosi". Vi rendete conto? E la storia degli "ebreacci", delle "lesbiche" ve la ricordate? Perché la grandissima stampa non s'è scandalizzata, era intervenuta persino la Uefa? È troppo facile farlo ieri. Non vale. Non vale niente lo sdegno per una sera. Viene quasi voglia di stare dall'altra parte visto che questa ha permesso di aver affidato a Jorginho e Gabbiadini la nostra tradizione. La squalifica a Lulic scontata fra Natale e Santo Stefano per aver detto a Rudiger che vendeva cinture e calzini quando era a Stoccarda ve la ricordate?

Lo stupore di ieri è così insopportabilmente simile a quello degli adesivi di Anna Frank: ma se le Istituzioni, se i vertici generali, con la compiacenza di tutti (sennò non sarebbero vertici, sennò non sarebbero istituzioni) fanno e dicono quello che malfanno e maldicono, ma cosa ti aspetti? Cosa ti stupisci? Perché, poi, se fate le morali – anche quelle giuste e doverose – ai tifosi non potete essere credibile se la morale da mo che l'avete persa! Perché la scure mediatica e repressiva si abbatte sempre e soltanto su chi il biglietto lo paga, su chi per una passione si sposta, su chi comunque bene o male ama una squadra? Perché è più facile. Perché loro non sono i potenti, è la risposta. Lo sport in Italia è una latrina perché è considerato una latrina, il calcio il suo tubo di scarico. Cesso. L'ora di "ginnastica" è un'ora sola che non vorrei. Per costruire gli stadi devi vedere se sono di "interesse pubblico"! Cazzo!! gli stadi ce lo hanno il pubblico, più pubblico interesse di così? Gli stadi non te li fanno costruire a meno che gli interessi non siano quelli giusti, a meno che non sei un presidente della Confindustria che ti puoi comprare quello di un'altra squadra, di un'altra tradizione, di un'altra passione (per questo per me il Sassuolo non sarà mai una favola). Chi ce li ha in questo sistema qui vince 6, 10, 100 scudetti di fila, con 1000 punti di distacco. Le briciole poi vengono ripartite fra chi si è comportato bene...

È la sicumera che dà fastidio. È la naturalezza con cui si accetta tutto questo. È l'immobilismo prima e lo stupore poi, che fa saltare i nervi. E gli slogan. Gli slogan, le tavole rotonde contro la violenza da chi non sa niente, da chi non capisce che il tifo è la soluzione non il problema, che la passione non va tesserata ma lasciata volare libera. Gli slogan delle famiglie allo stadio: in Italia si pensa sempre alla famiglia e ci si dimentica degli individui. In Italia la famiglia è la famigghia. Ci si dimentica pure che oggi la famiglia è una ragazza madre, un papà separato, sono coppie di fatto e non di diritto eccetera eccetera... ah magari pure con le lesbiche o i cosi (che potrebbe pure significa' froci se ce pensi bene: è un suggerimento per Tavecchio se non si dimette). Ma poi quale famiglia allo stadio volete? Con questi prezzi? Con questi orari? Ma prima, che secondo voi non c'era violenza, le famiglie ci andavano allo stadio? No. Soltanto che prima c'erano gli stadi, almeno quelli, e ci potevi andare. Fuori tutti? Tutti dentro casomai.

Riaprite le porte del calcio, incominciate a buttare giù i muri: avete costruito barriere dentro il settore popolare che per antonomasia era il settore più popolare che c'era perché a voi il popolo sta sul cazzo, non lo prevedete se non come cliché, se non come fastidio, se non come cliente. Avete perquisito ragazzini, avete messo filtri e tornelli cominciando a discriminare voi per provenienza territoriale. C'è troppa roba da scrivere.

Le testate date fuori dalle palestre o addirittura dentro le scuole calcio sono simbolicamente fatte dentro o accanto a luoghi di Sport: in questa società lo Sport - nel suo senso più pieno (l'aggregazione, la sfida, lo stadio, il tifo, la festa, la pulizia morale, in una parola e in tutti i sensi: il partecipare) è stato negato, vietato sistematicamente, prepotentemente da chi lo ha prodotto come prodotto, da chi lo ha svenduto come venduto; considerato materia da risolvere con i diritti tv non con i diritti dei tifosi, con i soldi, non con le emozioni. Mi sa che Tavecchio e Lotito (per non parlare di Ace Ventura) non sono i più colpevoli di un'eliminazione che personalmente baratterei pure per un calcio d'angolo conquistato al derby, e che fa male solo se uno pensa ai bambini (molti bambini di oggi fra 4 anni non saranno bambini, non vivranno l'eperienza comunque bella di un Mondiale di calcio con la propria nazionale) o sicuramente sono colpevoli... "uguale" – Parisina cit. - a tutti quelli che li hanno votati, a tutti quelli che hanno riso alle loro battute, a tutti quelli che in fondo in fondo "so' uomini de polso", a tutti quelli che "Passiamo noi" e 24 ore dopo "Via tutti". No, via tutti non vale. Via tutti, manco per niente. E sicuramente via tutti non lo possono gridare tutti.

Qui bisogna cambiare veramente. Qui bisogna far giustizia, perché i sogni dei ragazzini (non solo della loro Rivoluzione che non Russia più) ma quelli di una bandiera da sventolare, di una trasferta da fare insieme per seguire non un risultato ma un'emozione, vengano preservati, resi nuovamente possibili. Pier Paolo Pasolini scriveva che se tutti sono colpevoli nessuno è colpevole. E questa ultima riga meriterebbe d'essere l'inizio di un altro articolo. Perché in questi anni solo una società, una, solo una, U-N-A, ha sempre e soltanto votato contro Tavecchio e si è sempre distinta per le posizioni diametralmente opposte a quelle del Signor Lotito; è un'associazione sportiva che ha il nome più bello del mondo: la Roma. La ROMA.

E se l'altro ieri sera l'unico in quello scempio ovattato di 70.000 persone più 22 ha fatto qualcosa di diverso, in controtempo, controcorrente era il suo Capitano non era un caso: era la Roma. La mia Roma è differente. Il mio Capitano è differente. Ed è bello che W la Roma sia sempre una specie di canto di Rivoluzione, anche malvisto da chi non capisce, e sempre sempre ostinatamente impertinente.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15233
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda carlomatt » giovedì 16 novembre 2017, 11:30

Italia di merda ma per fortuna c'è chi ha vinto comunque:

Gesto di De Rossi: sale sul pullman svedese e chiede scusa per i fischi all'inno

L'episodio alla fine del match che lunedì ha visto la nazionale dire addio ai Mondiali di Russia. I giocatori svedesi: "Ci ha augurato buona fortuna per la Coppa del mondo"
di MATTEO PINCI



Gesto di De Rossi: sale sul pullman svedese e chiede scusa per i fischi all'inno

ROMA - A fine partita, s’è asciugato le lacrime scese dopo l’addio soffertissimo alla maglia azzurra. E ha fatto una cosa a cui forse pensava da prima del fischio d’inizio. Alla fine di Italia-Svezia, con addosso la delusione bruciante per non aver centrato l’accesso ai Mondiali, prima volta in 60 anni, Daniele De Rossi ha avuto la lucidità di un gesto senza precedenti o quasi. Ha lasciato il borsone negli spogliatoi e ha raggiunto il pullman che avrebbe riportato gli svedesi in hotel.

È salito e ha chiesto scusa. “Si è scusato con noi per i fischi dello stadio all’inno svedese e ci ha fatto i complimenti per la qualificazione ai Mondiali”, ha raccontato il terzino Lustig al giornalista svedese Thomas Wilbacher, che ha poi postato la storia su twitter. Parole che colpiscono soprattutto perché Lustig era lo stesso che aveva urlato (scatenando polemiche anche in patria) una frase offensiva e che può essere percepita cone omofoba all’indirizzo degli italiani dopo i fischi di San Siro all’inno. Ma non è stato l’unico a complimentarsi con De Rossi: sulla stampa svedese l’episodio viene raccontato anche da altri giocatori della squadra scandinava. AftonBladet scrive come l’attaccante Berg, con cui gli azzurri si sono scontrati spesso, alla fine fosse molto sorpreso dal gesto di De Rossi, “salito sul pullman per scusarsi dei fischi e augurarci buona fortuna in vista della coppa del Mondo”.


Pare che sul pullman sia salito anche Immobile ma nessuno ha capito cosa abbia detto :)
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 15233
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Dai, parliamo di questa grande Italia!

Messaggioda ygghur » giovedì 16 novembre 2017, 13:01

Gli uomini very fanno queste cose e Daniele, pur con tutti I suoi difetti, lo é senza dubbio.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9494
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone


Torna a Calcio & Sport

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti