Il Prefetto...

La A.S.Roma in tutti i suoi aspetti: società, squadra, partite e tutto ciò che riguarda i colori giallorossi.

Moderatore: SpiderMax

Il Prefetto...

Messaggioda carlomatt » mercoledì 9 dicembre 2015, 16:42

Roma, scontro Pallotta-Gabrielli: "Io sarei il cane o il porco?"

Durissimo botta e risposta tra il presidente giallorosso e il prefetto della capitale, che aveva attaccato: "Ricevo tutti, ma non mi piace che si comunichino impegni non fissati". La polemica si trascina dalla decisione di dividere le curve dell'Olimpico in più settori
di MATTEO PINCI

ROMA - È scontro durissimo tra il prefetto Gabrielli e il presidente della Roma James Pallotta. Che ha deciso di usare l'arma dell'ironia per rispondere all'attacco del numero uno di palazzo Valentini, parlando con Repubblica, Ansa e il Messaggero: "Ho appena letto le frasi di Gabrielli. E io sarei il cane o il porco? Perché se fossi il cane dovrei abbaiare, se fossi il porco grugnirei". Imitando poi i versi dei due animali.

Gabrielli infatti poco prima aveva attaccato: "Io sto a Palazzo Valentini e sono facilmente reperibile a qualsiasi numero sia di giorno che di notte e quindi forse c'è qualche difetto di comunicazione. Non mi nego a nessuno e come dico, un po' scherzando, ricevo cani e porci, ma a me non piace che si comunichino impegni con riferimento ad altri non fissati, è come se io dicessi che adesso mi devo vedere con Obama. La buona educazione, istituzionale e non, presuppone che io chieda a qualcuno di incontrarlo e poi se quel qualcuno mi dice di sì posso comunicarlo: io non dico mai che incontrerò qualcuno se non l'ho nemmeno sentito".

La tensione è nata durante i mesi scorsi a causa dello sciopero dei tifosi per le misure ritenute eccessive all'ingresso e dentro lo stadio (curve dell'Olimpico divise in più settori). Negli ultimi giorni è cresciuta quando Pallotta, sbarcando a Roma, ha annunciato un incontro imminente con Gabrielli, a cui - emerge da Trigoria - era stato chiesto un incontro via mail. Il prefetto però ha negato ufficialmente di avere un appuntamento con i giallorossi e oggi lo ha ribadito in modo colorito. La risposta di Pallotta, a questo punto, è diventata inevitabile.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14968
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Il Prefetto...

Messaggioda ygghur » giovedì 10 dicembre 2015, 12:26

A cui va aggiunto il mancato incontro con Tronca, che ha delegato altre pesone al breve colloquio su non si sa bene cosa. Il Messaggero ovviamente mette nel calderone anche la questione stadio nuovo, al cui proposito tira anche fuori che la Parnasi starebbe licenziando molte persone in conseguenza dello stallo sulla costruzione dell'ecomostro (come é ormai affezionatamente chiamato il gigantesco complesso che dovrebbe sorgere a Tor di Valle). Tutte calunnie? Non sono arrivate smentite e questo potrebbe dire qualcosa.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9236
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: Il Prefetto...

Messaggioda caligola » giovedì 24 dicembre 2015, 0:44

Il Questore di Roma Nicolò D'Angelo a Sky TG24 ha spiegato, a proposito della questione divisione delle curve, che le misure applicate allo stadio Olimpico “sono previste da un regolamento internazionale, non c’è nulla che ci siamo inventati o che abbiamo cambiato nel tessuto connettivo dello stadio. Le curve, così come si presentavano, erano inaccettabili, c’era un’idiosincrasia totale verso la regola. Nessuno – ha spiegato - ha vietato il tifo, ma va fatto come deve essere fatto. Ci sono le regole e vanno rispettate, se questo qualcuno non lo capisce non è un problema nostro. Noi auspichiamo che le società sportive Roma e Lazio inizino un dialogo costruttivo per riportare i tifosi all’interno dello stadio, ricordando a tutti che queste norme sono norme europee. Dobbiamo riportare lo stadio al cittadino, perché lo stadio è del cittadino, non dell’ultrà che può fare quello che vuole in una curva. Abbiamo imposto una regola giusta”.

Quindi Firenze, Napoli e Milano non fanno parte dell europa???
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6633
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Il Prefetto...

Messaggioda carlomatt » giovedì 24 dicembre 2015, 9:49

Quello che dice è un'emerita cazzata perchè l'Uefa e la Fifa raccomandano l'eliminazione delle barriere e delle divisioni, al contrario di ciò che dice questo deficiente.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14968
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Il Prefetto...

Messaggioda carlomatt » giovedì 24 dicembre 2015, 10:36

Interessante articolo di Lorenzo Contucci. Sapete chi è Lorenzo Contucci? Frequentatore della Sud da sempre, gestisce il sito asromaultras.org che è il più autorevole sito riguardo le dinamiche ultras romaniste. Inoltre è un avvocato specializzato nella difesa di ultras (di qualsiasi squadra) che hanno problemi con Daspo e repressione poliziesca.

Esperimento Fallito

Lorenzo Contucci — dicembre 23, 2015


I dati numerici delle presenze allo Stadio Olimpico di Roma dimostrano – come del resto era ampiamente prevedibile – il fallimento del progetto pilota che intendeva costruire un nuovo modo di vivere il calcio cambiando la cultura del tifoso.

Lazio/Udinese di Coppa Italia: 1.970 spettatori, Roma/Spezia: 7167, di cui circa 2000 liguri ed entusiasti.

Mantova/Feralpisalò ne ha avuti 1948, ed è stato il peggior dato stagionale per la società virgiliana, che naviga nei bassifondi del girone A di Lega Pro.

Già, perché il tifoso da stadio si divide in due grandi categorie: quello che si mette seduto a vedere la partita, e che però “pretende” o a cui comunque piace un ambiente caloroso, e quello che l’ambiente caloroso lo crea.

In fondo è molto semplice.

Quando manca l’atmosfera, lo spettacolo è persino inferiore rispetto a quello che può offrire la televisione che, fino a prova contraria, costa meno, ti fa vedere la partita in comodità e ti offre diverse prospettive del match, senza rischiare il daspo se ti sposti da un divano a un altro.

Ciò detto, è evidente che se – per ragioni come abbiamo già visto in un mio precedente articolo – del tutto pretestuose, si crea un ambiente ostile non tanto per la violenza, ormai assente all’interno della curva, quanto per la creazione dell’atmosfera, l’effetto che si ottiene è paragonabile a quello di piantare in un campo semi di granturco e auspicare che venga fuori una quercia.

I burocrati sperano di sostituire il pubblico delle curve, come in effetti avvenuto in alcune città europee, dove lo stadio è pieno e, visivamente, offre un discreto colpo d’occhio.

Però nell’acquario, sia pur splendido, di Barcellona, chi si è fatto sentire – creando l’atmosfera – sono stati i 4mila impavidi e vincitori di nulla romanisti e non certo i 90mila plurititolati blaugrana.

Il tentativo è quindi destinato a fallire e non sorprende che ancora non lo abbiano capito, visto che non riescono a rendersi conto che dove passano loro non cresce più l’erba: non esiste, a Roma ma anche nelle altre città d’Italia, un pubblico destinato a sostituire allo stadio chi lo ha abbandonato o lo sta abbandonando e se oggi le società capitoline consentissero l’ingresso gratis lo stadio sarebbe comunque semivuoto.

E non esiste perché quel tipo di pubblico appartiene alla fascia più moderata, che allo stadio non va perché il divano è infinitamente più comodo ed economico. L’unica speranza per i burocrati è che si formi un pubblico “rinnovabile”, vale a dire quel tipo di pubblico che si rinnova partita per partita, senza una vera fidelizzazione. La famiglia che va allo stadio una volta l’anno spendendo 500 euro come a Disneyland, e che il turno successivo viene sostituita da un’altra famiglia.

Ciò, però, rende necessario un bacino di utenza enormemente maggiore rispetto a quello attuale e, soprattutto, stadi di nuova generazione che noi non abbiamo e che sembra impossibile costruire.

Se, quindi, il “nuovo pubblico” allo stadio non va e se il “vecchio” pubblico, che creava l’atmosfera e che tutti ora rimpiangono, pure non va perché gli è stato inserito nel cuore un divisorio ma anche perché i burocrati hanno preso a multare per il mancato rispetto del posto (solo ai locali e solo ai frequentatori di curva beninteso) e ad instillare tanti altri motivi dissuasori per accedere all’Olimpico, preferendo andare in trasferta dove si può persino fare il tifo, ecco qui svelato il mistero del vuoto.

Chi ha una certa età, ma non occorre andare troppo indietro nel tempo, ricorderà come anche in partite disastrose di Coppa Italia c’era pubblico e se vi erano 5mila presenze, comunque la Curva Sud era piena e vociante, al pari della Nord per i laziali.

Non si tirino in ballo, quindi, i magri risultati sportivi, il terrorismo e cretinate simili: il giorno dell’abbattimento delle Torri Gemelle lo stadio era pieno, così come pieno era il settore ospiti dello stadio Olimpico di Torino dopo il Bataclan e, più in generale, nei giorni della sconfitta.

Già perché quei ragazzi che hanno ferocemente insultato i giocatori a Roma/Fiorentina della scorsa stagione, sono gli stessi che a Barcellona sullo 0-6 ancora cantavano.

E’ la passione, fatevene un ragione.

E se non li volete più, tenetevi il vostro acquario, sperando che altri pesci abbocchino.

Sarà difficile, perché nell’acqua torbida l’amo non si vede.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14968
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Il Prefetto...

Messaggioda caligola » mercoledì 30 dicembre 2015, 19:20

Ancora l'avv. Contucci...

Avv. Contucci: "Daspo ai tifosi per Voi Siete Leggenda inapplicabile, vi spiego perché. Accanimento contro la Sud? D'accordo al 1000%"

Questa mattina la Questura ha diramato un comunicato relativo all'evento di beneficenza Voi Siete Leggenda andato in scena ieri sera allo stato Olimpico: per via di diverse intemperanze, alcuni tifosi presenti alla gara rischiano ora il Daspo. Per fare chiarezza sulla situazione, la redazione di Vocegiallorossa.it ha contattato l'avvocato Lorenzo Contucci: "Da un punto di vista legale, il Daspo è inapplicabile, poiché la partita di ieri non era una manifestazione sportiva organizzata in ambito CONI, come dispone l'art. 2 bis della legge 377/01. Da un punto di vista diverso, credo che l'equilibrio e il buon senso siano grandi doti per chi nella nostra società ha ruoli di rilievo. È la politica che deve valutare l'adeguatezza sotto questo profilo. Il match di ieri è stato una festa e sarebbe controproducente rovinare ex post un bel momento finalizzato alla beneficenza".

Cosa succederà ora?
"Bisognerebbe essere nella testa della Questura per capirlo. Sarebbe come fare una partita in un campetto di periferia tra scapoli e ammogliati: il Daspo non è applicabile in nessun caso. Possono fare una denuncia penale se qualcuno ha commesso un reato, ma certamente non il Daspo. Il fatto che si sia giocato all'Olimpico tra vecchie glorie non cambia nulla. Dal punto di vista del buon senso, si è trattato di una partita di beneficenza, tranquillissima in cui lo stesso Candela ha chiesto di andare. Attaccarsi alla lana caprina in questo modo è segno di scarso buon senso, auspico che la Questura di Roma non prenda alcun provvedimento perché così si scoraggia la gente ad andare allo stadio, come se già i tifosi non fossero abbastanza incentivati a farlo".

Tanti lamentano un accanimento nei confronti della Curva Sud. Lei è d'accordo?
"Sono d'accordo non al 100%, ma al 1000%. Auspico che la Questura si guardi intorno, perché quando si dice che in tutta Europa è così si dice qualcosa di non vero: basta vedere gli altri stadi italiani e quelli europei. Non si dicessero cose inesatte".

Il tifoso come può tutelarsi di fronte a queste situazioni?
"Purtroppo soltanto non andando allo stadio. Ricordo che è la prima volta che una Questura si comporta in questo modo dal 1927 a oggi. Mi sembra che i risultati siano sotto gli occhi di tutti. È giusto auspicare il rispetto delle regole ma ci vuole buon senso".
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6633
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: R: Il Prefetto...

Messaggioda caligola » martedì 9 febbraio 2016, 0:01

Domani alle 16.30 incontro in Prefettura per la questione delle barriere nelle curve: per la Roma presente Baldissoni

Come riferito da gazzetta.it, domani in Prefettura la Roma avrà un incontro con Lazio, Coni e Prefetto per cercare di risolvere la questione delle barriere e favorire così il ritorno dei tifosi (in particolare quelli della curva Sud) allo stadio Olimpico. L’incontro, voluto dal presidente Pallotta e sollecitato dai dirigenti italiani a più riprese, servirà a trovare un punto d’incontro.

Secondo quanto appreso da Vocegiallorossa.it, l'incontro avrà inizio intorno alle 16.30. Per la Roma sarà presente il Direttore Generale Mauro Baldissoni.


Se davvero tornasse la curva sarebbe la svolta della stagione. Sono convinto che uno stadio vecchie maniere sarebbe la scintilla per far cambiare marcia alla squadra.

Inviato dal mio SM-T520 utilizzando Tapatalk
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6633
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Il Prefetto...

Messaggioda ygghur » martedì 9 febbraio 2016, 9:37

Se dovesse tornare la curva, sarei contento, ovviamente, ma altrettanto ovviamente non mi aspetterei soverchi cambiamenti nel rendimento della squadra qeust'anno. Sarebbe viceversa molto importante come uno degli elementi per ripartire con convinzione l'anno prossimo, mi piacerebbe uno Spalletti che ad inizio stagione facesse un discorso tipo "cari tifosi, adesso che non ci sono piú problemi, venite in massa allo stadio che se non altro vi faremo divertire". Il vero tifoso romanista vuole vedere una squadra che gioca felice, baldanzosa e sa che I risultati possono arrivare o no, ma la prestazione rimane sempre negli occhi e nel ricordo.
Avatar utente
ygghur
Mago del forum
 
Messaggi: 9236
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 18:02
Località: Roma/Alberone

Re: R: Il Prefetto...

Messaggioda carlomatt » martedì 9 febbraio 2016, 11:32

caligola ha scritto:Domani alle 16.30 incontro in Prefettura per la questione delle barriere nelle curve: per la Roma presente Baldissoni

Come riferito da gazzetta.it, domani in Prefettura la Roma avrà un incontro con Lazio, Coni e Prefetto per cercare di risolvere la questione delle barriere e favorire così il ritorno dei tifosi (in particolare quelli della curva Sud) allo stadio Olimpico. L’incontro, voluto dal presidente Pallotta e sollecitato dai dirigenti italiani a più riprese, servirà a trovare un punto d’incontro.

Secondo quanto appreso da Vocegiallorossa.it, l'incontro avrà inizio intorno alle 16.30. Per la Roma sarà presente il Direttore Generale Mauro Baldissoni.


Se davvero tornasse la curva sarebbe la svolta della stagione. Sono convinto che uno stadio vecchie maniere sarebbe la scintilla per far cambiare marcia alla squadra.

Inviato dal mio SM-T520 utilizzando Tapatalk


Già me lo immagino Baldissoni che batte i pugni sul tavolo del Prefetto!!! :patpat:

Ma dubito fortemente che la questura decida di togliere le divisioni: sarebbe la dimostrazione che avevano torto.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14968
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Il Prefetto...

Messaggioda skivaz » martedì 9 febbraio 2016, 11:41

Troveranno una soluzione "all'italiana", senza dar torto a nessuno ma provando a venire un po' incontro alle squadre.
Non è forte chi non cade mai ma colui che cadendo ha la forza di rialzarsi ( Johann Wolfgang Von Goethe)
skivaz
 
Messaggi: 2502
Iscritto il: lunedì 10 marzo 2008, 18:43
Località: LONDINIVM / VRBS

Re: Il Prefetto...

Messaggioda caligola » giovedì 18 febbraio 2016, 16:06

Roma Radio, Feliziani: "Le problematiche ai tornelli? Ieri c'erano 60.000 persone, siamo andati in difficoltà"

"Ci sono state problematiche in fase di afflusso. Media e funzionari della questura li hanno rilevati. Le problematiche di ieri ci sono state anche sabato nel match dell'Italrugby, durante i turni infrasettimanali devono essere trovate altre soluzioni, ieri abbiamo aperti i cancelli anche prima del previsto. Le forze dell'ordine hanno effettuato tutti i controlli e ciò ha rallentato l'afflusso, anche perché dopo l'attentato di Parigi c'è maggiore accortezza. Ai tornelli il controllo viene effettuato dagli steward predisposti dalla Roma secondo l'accordo di fruibilità. Con l'assistenza dei tornelli abbiamo fatto entrare tutte le persone, per le 21 sono entrati tutti da quanto mi hanno segnalato. Devono essere modificati i criteri di afflussi, andrebbero divisi affinché le persone vadano direttamente verso il loro settore. Ieri c'erano 60.000 persone, siamo andati in difficoltà". Queste le dichiarazioni di Carlo Feliziani ai microfoni di Roma Radio.


Non capisco... se ne sono accorti al momento di aprire i tornelli che avevano venduto 60mila biglietti?
E che la polizia con le perquisizioni nei mocassini rallenta l ingresso è una novita?
Chi ci doveva pensare?
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6633
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Re: Il Prefetto...

Messaggioda SpiderMax » giovedì 18 febbraio 2016, 17:25

Ammazza che geni..cmq entrare alle 21 quando la partita inizia alle 20.45 non è giusto manco per niente. Anzi, non è giusto che per andare allo stadio devi preparare una sfilza di documenti e subire 2-3 perquisizioni francamente inutili...
Creo que he visto una luz al otro lado del rio...
Avatar utente
SpiderMax
Amministratore
 
Messaggi: 3768
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 3:18
Località: Ostia Lido

Re: Il Prefetto...

Messaggioda carlomatt » venerdì 19 febbraio 2016, 9:53

Il disegno della questura e della prefettura è palese: allo stadio non ci si deve andare! Creeranno problemi e disservizi finchè la gente non smetterà di andare allo stadio. Non è che non vogliono gli ultras o i potenziali delinquenti, non vogliono la gente, giovani, vecchi, bambini, famiglie, nessuno! La partita, se la volete vedere ve la guardate sul divano di casa.
La stupidità degli altri mi affascina. Ma preferisco la mia.
Avatar utente
carlomatt
Amministratore
 
Messaggi: 14968
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2004, 11:58
Località: Aurelia Valley

Re: Il Prefetto...

Messaggioda agente19 » venerdì 19 febbraio 2016, 10:01

L'assurdo è sentire dire che stanno facendo tutto questo per la sicurezza a seguito degli attentati di Parigi quando fuori dagli ingressi, prima di qualsiasi perquisizione, tenevano ammassate migliaia di persone. Non oso pensare cosa poteva succedere se un terrorista si faceva esplodere nel mezzo alla folla.
Altra cosa strana: io avevo il biglietto in nord con ingresso dal gate 49, l'ultimo prima del settore ospiti. Non ho fatto un minuto di coda!!!! Al gate accanto c'erano migliaia di persone ammassate.
Agente19
Paolo Lorenzini
Avatar utente
agente19
Mago del forum
 
Messaggi: 4260
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2005, 7:36
Località: Castellina in Chianti

Re: Il Prefetto...

Messaggioda caligola » venerdì 26 febbraio 2016, 14:08

Forse comprare un costoso biglietto ed entrare nello stadio a partita iniziata dopo ore di fila e perquisizione anche della cavita orale non è una cosa normalissima ed accettabile... forse...



Eccessivi e troppo meticolosi" sono stati ritenuti dai tifosi del Bayern i controlli per l'ingresso allo stadio prima del match con la Juventus. E scrivono alla Merkel...


I tifosi del Bayern Monaco non sono rimasti contenti dell'accoglienza ricevuta allo Juventus Stadium martedì scorso, in occasione del match di Champions League. Non si parla di scontri fra tifosi in questo caso, ma di rimostranze espresse di supporters del club bavarese che, a causa dei controlli all'ingresso dello stadio, sono riusciti ad entrare nell'impianto e prendere posto nel settore loro riservato solo a partita ormai iniziata.

Il Bayern Monaco ha chiesto ai suoi di tifosi di inviare le proprie testimonianze in merito a quanto accaduto per poter poi eventualmente presentare un esposto all'UEFA. "Eccessivi e troppo meticolosi" sono stati ritenuti dai tifosi tedeschi i controlli effettuati dagli steward e dalle forze dell'ordine fuori dallo stadio.

Secondo quanto testimoniato dai tifosi bavaresi, sarebbero stati pochi gli steward sarebbero stati troppo pochi per i circa 3500 tifosi tedeschi e, oltre a ciò, i controlli sarebbero stati ulteriormente rallentati anche dalle misure di sicurezza, ritenute eccessive. In tifosi tedeschi arrivati in pullman sarebbero stati fatti scendere dai mezzi perchè fossero agevolate le perquisizioni, gli autisti poi sarebbero stati invitati dai poliziotti ad allontanare i mezzi ma tanti tifosi avevano lasciato sul pullman il biglietto per l'ingresso allo stadio e questo ha contribuito ad ulteriori disagi e ritardi nell'ingresso all'impianto.

Il presidente dell'Unione delle Province bavarese, Christian Bernreiter, poi, avrebbe inviato una lettera al Cancelliere tedesco Angela Merkel spiegando che i tifosi del Bayern sarebbero stati "in balia della violenza della polizia italiana”. Nella lettera, Bernreiter chiede un intervento della Cancelliera Merkel nelle sedi opportune.

Prima della gara, cinque tifosi del Bayrn, del gruppo ultrà Schickeria, sono poi stati arrestati per aver cercato di forzare l'ingresso allo stadio e per lesioni provocate agli steward e agli agenti intervenuti.
"Io prendo la mia preda, la colloco qui, mi reco in posti solitari, a cooontatto con la naturaaaa, la distendo su queste morbide poltronee... e pò ma' n'groppo! Alé, sotto un'altra!"
Avatar utente
caligola
Moderatore
 
Messaggi: 6633
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 14:16
Località: Legio V Gaunica Auxiliares

Prossimo

Torna a La Roma

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron